Yamini Karanam, studentessa ventiseienne che sta conseguendo il dottorato in Indiana ha scoperto di avere l'embrione gemello nel cervello, mentre pensava che si trattasse di un tumore. Come riportato da corriere.it, i medici californiani hanno rimosso dal suo cervello quello che doveva essere un tumore e invece era il gemello embrionale della ragazza. Yamini Karanam si era rivolta ai medici perché aveva notato che aveva notevoli difficoltà di concentrazione e avvertiva spesso forti sensazioni di sonnolenza.

Gemello nel cervello: la difficoltà dell'operazione

Il fatto è stato scoperto al momento in cui i medici hanno concepito una nuova forma di intervento chirurgico per rimuovere quello che doveva essere un tumore, entrando nella profondità del cervello.

Questo gemello nel cervello, noto come teratoma, aveva perfino le ossa, i denti e i capelli. Yamini Karanam, studentessa presso l'Università dell'Indiana, scherzosamente ha descritto il tumore alla KNBC, una stazione televisiva della California, come se fosse la "sorella gemella malvagia che mi sta torturando da 26 anni".

Il tumore è stato trovato nel corpo calloso della ragazza. "Il tumore è nel bel mezzo del gemello nel cervello e si trovava ad una profondità estrema", ha detto il dottor Hrayr Shahinian alla BBC.

Solo dopo essersi risvegliata dall'intervento chirurgico ha realizzato i dettagli della sua condizione.

Yamini Karanam ha detto alla BBC che la sua reazione alla notizia è stata contenuta in un primo momento, ma più tardi, quando gli anestetici avevano terminato il loro effetto, è rimasta stupefatta.

'Ho solo pensato che c'era una cosa viva dentro il mio cervello'

Alcuni medici esperti si sono chiesti se si poteva chiamare un gemello, ma il medico ha detto alla BBC che gemello nel cervello è un termine "preciso, tecnicamente parlando". Egli ha aggiunto che la ragazza sarebbe morta se non avesse avuto l'intervento chirurgico. La crescita dell'embrione gemello nel cervello è stata fermata attraverso la rimozione dell'elemento per mezzo di una tecnica chirurgica che risultasse invasiva nel minor modo possibile, utilizzando delle fibre ottiche di scavare in profondità nel cervello ed eseguire al meglio l'operazione. 

"Nel modo tradizionale avrebbero dovuto incidere il cervello da un orecchio all'altro, portare il cuoio capelluto nella parte posteriore, e poi aprire tutta questa parte del cranio," ha detto il dottor Shahinian.

Invece, il medico ha praticato solo un'incisione di circa 2 cm nella parte posteriore del cranio.

Tale operazione, tuttavia, ha avuto un costo molto elevato, che l'assicurazione di Yamini Karanam non era in grado di coprire completamente.



Per questo motivo, è stato aperto un sito web per raccogliere il denaro mancante: al momento dell'incisione, erano già stati raccolti circa 34000 dollari.

"Mi è stato chiesto se avevo provato delle emozioni per il gemello nel cervello, ma ho risposto di no.

I migliori video del giorno

Io davvero non ho provato alcun sentimento collegato ad esso" ha detto la ragazza.