Annuncio
Annuncio

Diversi alti dirigenti Fifa sono stati arrestati stamattina a Zurigo, in un'operazione scattata alle prime luci dell'alba dalla polizia. Stando a quanto riportano le prime note delle agenzie di stampa, gli arresti sono scattati a seguito dei primi risultati di un'indagine sulla corruzione ai vertici della società che gestisce il calcio internazionale.

L'arresto

Secondo il New York Times, l'operazione ha avuto inizio in un lussuoso hotel di Zurigo, il Baur au Lac hotel, dove soggiornavano i dirigenti arrestati. Una dozzina e più di agenti di polizia sarebbero stati visti entrare nell'hotel cinque stelle superior della seconda città svizzera, facendosi consegnare le chiavi dal personale della reception. Secondo altri media, l'hotel stava ospitando gli incontri per l'evento annuale del meeting dei dirigenti delle società del calcio internazionale, e sono stati compiuti molteplici arresti sulla base di accusa di 'corruzione diffusa'.

L'indagine

L'indagine deriva da un'investigazione coordinata dall'FBI, la polizia federale americana e l'Autorità nazionale sulle tasse USA, che stanno portando avanti le ricerche di prove già dal 2011, secondo quanto riporta il New York Daily News. Ora gli arrestati si troveranno ad affrontare l'estradizione verso gli Stati Uniti dove li attende l'accusa di corruzione federale intentata dai tribunali americani. Si parla di poco più di 10 alti dirigenti FIFA arrestati, anche se non tutti sono finiti in manette nell'hotel di Zurigo. Altri non erano infatti presenti.

Joseph Blatter, presidente della FIFA, risulta per ora solo indagato e non è stata per ora ancora avanzata dalla corte USA per lui la condanna di corruzione.

Corruzione che riguarderebbe parte degli interessi sui diritti televisivi e sui luoghi che avrebbero ospitato negli ultimi anni le Coppe del Mondo FIFA, nonchè quelle che verranno, nel 2018 in Russia e nel 2022 in Qatar, di cui tanto si è parlato negli ultimi anni a causa delle condizioni climatiche in cui i calciatori si troverebbero a giocare.