Spazio e misteri del Sistema Solare, la sonda Dawn è ormai prossima a svelare uno degli enigmi che maggiormente affascina gli astronomi contemporanei. Cosa sono i "bagliori" che di tanto in tanto vengono individuati su Cerere? La sonda Dawn, grazie ad immagini inedite e ai dati raccolti nelle ultime settimane, potrebbe fare maggiore chiarezza. Le "macchie luminose" presenti su alcuni crateri di Cerere sarebbero formate essenzialmente da ghiaccio, al punto tale da riflettere i raggi solari.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Scienza

Conferme potrebbero giungere quando la sonda Dawn si porterà maggiormente nei pressi della superficie di Cerere. Per la missione "Dawn" della NASA, si tratterebbe di un ulteriore risultato fondamentale, dopo le osservazioni senza precedenti dell'asteroide Vesta.

Gli amanti dei misteri e degli enigmi dello spazio, in più di una occasione hanno tratto spunto dalle caratteristiche di Cerere, soprattutto per formulare ipotesi quanto mai intriganti anche se con ridotta aderenza scientifica.

Cerere, il pianeta-nano che affascina astronomi e astrofili

Tecnicamente Cerere è un asteroide massiccio presente nel Sistema Solare. Scoperto agli inizi del diciannovesimo secolo, nella classificazione contemporanea viene considerato un pianeta-nano. Il suo diametro complessivo sarebbe inferiore ai mille chilometri. Già da oltre dieci anni si suppone che il nucleo interno di Cerere sia fondamentalmente roccioso, con una sorta di copertura di ghiaccio piuttosto estesa. Prima dell'inizio della missione NASA con la sonda Dawn, alcune valutazioni sulle caratteristiche della sua superficie venivano basate su supposizioni, per quanto plausibili: tra cui la reale causa dei bagliori osservati.

I migliori video del giorno

I misteri di Cerere e la sonda Dawn della NASA nello spazio

La Sonda Dawn della NASA, la cui missione ha avuto inizio 8 anni or sono, rappresenta uno dei progetti spaziali maggiormente ambiziosi. Le misurazioni e le osservazioni dell'asteroide Vesta hanno permesso di acquisire dati ed informazioni quanto mai preziose, soprattutto in ambito astronomico. Risultati simili la NASA si augura di poter ottenere con le osservazioni di Cerere. Obiettivo principale? Dawn avrà soprattutto il compito di appurare tracce dell'esistenza di acqua nel sottosuolo di Cerere. Il termine della missione Dawn, almeno nella sua fase pienamente operativa, è prevista entro la fine di luglio 2015.