Padre Graziano, presunto assassino di Guerrina Piscaglia, continua a dichiararsi innocente dal carcere di Arezzo e quindi estraneo all'intera vicenda che ruota attorno alla misteriosa scomparsa della donna 50enne di Ca' Raffaello. Le ultime news aggiornate sul giallo avevano rivelato il forte desiderio del prete congolese di rompere il silenzio, decisione presa dopo il repentino ed inaspettato cambio di avvocato difensore, apparso come un interessante colpo di scena nelle indagini. Perché Padre Graziano avrebbe preso questa decisione? A svelarlo è stato il nuovo difensore sulle pagine del settimanale 'Giallo'. Nel frattempo le indagini sul caso di Guerrina Piscaglia proseguono ed emergono nuovi elementi che potrebbero incastrare ulteriormente Padre Graziano: ecco le ultime news.

Guerrina Piscaglia, ultime news: Padre Graziano cambia avvocato, gli indizi contro di lui

I colpi di scena nel caso di Guerrina Piscaglia non sono mancati ed a svelare le ultime news è stato il settimanale 'Giallo' che ha raccolto le dichiarazioni del nuovo avvocato di Padre Graziano, l'uomo in carcere con l'accusa di aver ucciso e poi distrutto il corpo della casalinga 50enne. A sorpresa e senza dare grandi spiegazioni, il prete congolese avrebbe affidato l'incarico all'avvocato Francesco Zacheo dopo un incontro in carcere con due diplomatici dell'ambasciata del Congo. Secondo le news raccolte dal settimanale, il suo nuovo legale avrebbe definito il presunto assassino di Guerrina Piscaglia tranquillo. Il suo obiettivo è ora quello di riuscire - in collaborazione con l'ambasciata - ad affidare Padre Graziano ai domiciliari.

I migliori video del giorno

Dalle ultime news in merito alle indagini, tuttavia, emergono numerosi indizi contro la guida spirituale di Guerrina Piscaglia, della quale la donna si sarebbe invaghita al punto tale da asserire di aspettare un bambino da lui. Ad incastrarlo ci sarebbero due elementi importanti, ovvero alcuni sms ed una poesia della donna. Secondo la Procura, infatti, Padre Graziano avrebbe inviato alcuni sms dal cellulare di Guerrina facendoli passare per suoi, senza far caso ad un grave errore. Gli sms in oggetti sarebbero stati scritti in forma sgrammaticata al punto da far emergere dubbi presso gli inquirenti.

Le indagini si sono concentrale su questo aspetto e stando alle news recenti, gli investigatori sarebbero entrati in possesso di una poesia di Guerrina Piscaglia, scritta in un italiano perfetto e che getterebbe quindi dubbi sugli sms presumibilmente scritti da una persona straniera che poco conosce la nostra lingua. Sarebbe stato davvero Padre Graziano ad inviare questi messaggi al fine di depistare le indagini? Se volete restare aggiornati su questo ed altri casi di cronaca ancora irrisolti, vi consigliamo di cliccare sul tasto 'Segui' in alto all'articolo.