Negli Stati Uniti, le sale cinematografiche si stanno trasformando da luoghi di svago in posti dove si rischia seriamente di mettere a repentaglio la propria vita. L'ennesima drammatica notizia di un uomo che ha aperto il fuoco all'interno di un cinema, arriva da Nashville, nel Tennessee. Armato per bene, con una pistola, uno spray al peperoncino e un'accetta, un cinquantenne ha fatto irruzione durante la proiezione della prima del film "Mad Max Fury Road". Per fortuna, grazie all'intervento tempestivo delle forze dell'ordine, stavolta non ci sono state vittime a parte l'aggressore, a differenza di quanto accaduto qualche settimana fa in Louisiana, dove un 59enne ha sparato e ucciso due persone, e in seguito alla condanna di James Holmes, il giovane di 19 anni che circa tre anni fa in Colorado, e sempre all'interno di un cinema, uccise 12 innocenti.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Stati Uniti, ennesima sparatoria in un cinema: 3 feriti e un morto

Il 50enne si è intrufolato nella sala cinematografica, probabilmente per compiere una strage.

Come raccontato da un portavoce della polizia, fortunatamente a pochi minuti dalla prima richiesta d'aiuto, sul posto è giunto un poliziotto che si è avventato sull'aggressore in fuga. Per cercare di difendersi, l'uomo è tornato nel cinema Carmike Hickory di Antioch e ha aperto il fuoco sul poliziotto. Ne è scaturita una sparatoria, mentre nel frattempo giungevano i rinforzi. L'aspirante pluri-omicida non si è arreso e ha provato l'ennesima fuga, stavolta da una porta laterale. Vistosi circondato dalle forze dell'ordine, ha cominciato di nuovo a sparare, fino a quando non è stato colpito a morte, portando con sé il terribile segreto che lo ha spinto a compiere questo folle gesto.

I medici giunti sul posto, a parte l'aggressore, non hanno rinvenuto cadaveri. Dalle prime notizie, pare che ci siano tre feriti: due donne e un uomo.

I migliori video del giorno

Avrebbero riportato danni a causa dello spray al peperoncino utilizzato dal 50enne, anche se, pare che l'uomo sia stato ferito pure con un'arma da taglio, probabilmente raggiunto da un colpo di accetta. La polizia statunitense ha fatto sapere che stavolta è stato evitato l'ennesimo massacro, grazie all'intervento tempestivo del primo poliziotto che ha subito frenato le violente intenzioni del misterioso assalitore.