Un episodio alquanto spiacevole si è verificato alcuni giorni fa in un Mc Donald's norvegese. Tina Marie Asikainen, una donna cieca, si era recata in uno dei celebri fast food per gustarsi un pranzo diverso dal solito. Purtroppo, però, ha potuto soltanto masticare amaro, perché i dipendenti della multinazionale statunitense l'hanno allontanata con decisione. Per quale motivo? La signora era entrata nel Mc Donald's accompagnata da Rex, il suo labrador nero che le fa quotidianamente da guida, poiché lei, purtroppo, è priva della vista. Ma i dipendenti del locale non ne hanno voluto sapere e hanno mandato via, in malo modo, madre e figlia.

Il racconto di Tina Marie Asikainen: "Sono andata via in lacrime"

La donna, insieme alla figlia e al cane guida, si erano accomodate ad un tavolo e avevano ordinato da mangiare.

Dopo pochi minuti, però, è arrivato un membro dello staff del Mc Donald's norvegese e le ha invitate ad allontanarsi. Quando le clienti hanno chiesto spiegazioni, è stato risposto che in quel locale non erano ammessi cani. La signora Asikainen ha immediatamente chiarito che il suo Rex non era un semplice animale da compagnia, ma il suo cane guida, come dimostrava la pettorina fluorescente e la sua chiara condizione di cecità, e per questo motivo non ne poteva fare a meno.

La spiegazione della cliente, però, invece di convincere i gestori del fast food, ne ha accentuato l'irritazione. Infatti, come riportato dalla protagonista di quest'assurda vicenda, si sono avvicinati anche altri dipendenti e, di fronte a circa venti persone, hanno cominciato ad urlare che lei e il cane dovevano immediatamente lasciare il locale.

I migliori video del giorno

Tina Marie Asikainen, addolorata e imbarazzata per l'accaduto, è uscita e, in lacrime, ha chiamato la polizia. Le forze dell'ordine, giunte sul posto, hanno ascoltato la storia della signora non vedente e hanno chiamato lo staff del famoso fast food, rimproverandolo sonoramente.

La signora norvegese ha raccontato la sua triste vicenda su Facebook, ricordando soprattutto la vergogna provata nel sentirsi "cacciata" dal Mc Donald's perché accompagnata dal fidato Rex, il suo cane guida e, dietro consiglio degli utenti del social network che hanno letto la sua storia, non ha escluso che denuncerà il locale dal quale è stata mandata via. Nel frattempo, l'azienda Mc Donald's, venuta a conoscenza dell'accaduto, ha chiesto scusa alla donna e ha sottolineato il comportamento sbagliato dei dipendenti del suo locale in Norvegia.