Potrebbe essere il momento della verità per quanto riguarda il caso di Trifone Ragone e Teresa Costanza, i due fidanzati di Pordenone assassinati lo scorso 17 marzo nei pressi del palazzetto dello Sport "Crisafulli". I due si trovavano nel parcheggio di fronte alla palestra dove era solito allenarsi Trifone, noto culturista di Pordenone; poi, un assassino misterioso li ha uccisi, proprio mentre stavano per tornare a casa con la loro Suzuki bianca. Si tratta di un caso che ha letteralmente sconvolto l'opinione pubblica, catturando l'attenzione dei media. Nelle ultime ore, però, sono emerse clamorose indiscrezioni su questo giallo: la svolta su questo difficilissimo caso potrebbe essere molto vicina.

Pubblicità

Ecco tutti i dettagli delle ultime news sul delitto di Pordenone. 

Ultime notizie delitto di Pordenone, trovato un indizio nel lago, la svolta è vicina?

Sono iniziate all'alba di ieri le ricerche dei carabinieri di Pordenone e del nucleo dei sommozzatori di Genova nel laghetto del parco San Valentino: gli inquirenti, infatti, ritengono che l'assassino di Trifone Ragone e Teresa Costanza, fuggendo, abbia gettato la sua arma (o alcune componenti di essa) proprio nelle acque del lago. Il parco, inoltre, si trova molto vicino al parcheggio del palazzetto dello Sport "Crisafulli", il luogo nel quale sono stati uccisi i due fidanzati di Pordenone lo scorso 17 marzo.

Secondo quanto riporta il "Gazzettino", che si sta occupando da tempo di questo delicatissimo caso, i sub avrebbero trovato un oggetto metallico che potrebbe essere riferibile ad un'arma. Dalle ultime indiscrezioni, riportate anche dalla trasmissione "Quarto Grado", che sta seguendo le indagini sul delitto, pare si tratti di un caricatore di una pistola. Al momento, gli inquirenti non hanno confermato ufficialmente un legame con il duplice omicidio, ma le possibilità che l'oggetto metallico sia una componente del'arma del killer sono davvero molto elevate.

Pubblicità

Potrebbe dunque essere molto vicina la svolta su questo complicatissimo caso. Rimangono comunque numerosi dubbi sul movente.