Riprende a far parlare di se uno dei casi di cronaca che più ha sconvolto l’opinione pubblica. Stiamo parlando della morte di Domenico Maurantonio, il 19enne padovano precipitato dalla finestra del quinto piano dell’Hotel Da Vinci dove alloggiava coi propri compagni di classe per visitare l’Expo di Milano. Le autorità coordinate dal pm Giancarla Serafini continuano ad indagare e dopo l’esito dei primi accertamenti attendono i risultati definitivi degli esami tossicologici che molto (o nulla, dipende dal riscontro che si avrà) potrebbero dire su un mistero che ad oggi appare irrisolvibile. Nei giorni scorsi e dopo svariati mesi di silenzio (Domenico è morto il 10 maggio) sono tornati a parlare anche i genitori della vittima: ‘Quando è accaduto tutto ho creduto che avremmo saputo la verità molto presto, nel giro di un paio di giorni, e invece ancora oggi aspetto che mi dicano com’è morto mio figlio’ ha detto il padre a margine della decisione di consegnare un ‘diploma virtuale’ al ragazzo scomparso.

Novità e aggiornamenti Domenico Maurantonio, news oggi 7-09: tanti i punti oscuri, il medico legale farà chiarezza?

Le ultime news sulla morte di Domenico Maurantonio aggiornate ad oggi 7 settembre si rifanno dunque agli esami clinico-legali che verranno eseguiti sul corpo della vittima. Riavvolgendo il nastro della vicenda non possono non venire alla mente i tanti punti oscuri palesatisi sin da subito, a cominciare dalla dinamica della caduta. A tutt’oggi si ritiene che quando è precipitato nel vuoto il ragazzo fosse da solo - cosa che ha presto fatto cadere l’ipotesi dell’omicidio - ma non vi sono certezze al riguardo. Stesso discorso per la caduta, che sarebbe avvenuta rasente al palazzo dell’hotel. Un’ipotesi questa confermata dalle numerose prove cinetiche effettuate dalla scientifica ma non suffragata dalla posizione in cui stato ritrovato Domenico che sembrava come rannicchiato per terra.

I migliori video del giorno

Altro punto oscuro le tracce di DNA rinvenute sotto le unghie del ragazzo: la cosa ha fatto subito pensare ad un’ipotetica colluttazione, ma con chi? I compagni di scuola, dai quali non è mai stato possibile ricavare informazioni realmente utili alla risoluzione del mistero, hanno parlato di strane presenza nella hall dell’hotel. Di gente ubriaca che si accompagnava a delle prostitute. Eppure mai un nome è saltato fuori, mai si sono avuti riscontri di una qualche presenza nel corridoio di quel quinto piano di quell’hotel in quel maledetto giorno. E allora la speranza è che gli esami tossicologici possano dire qualcosa di più: Domenico aveva di certo ingerito dell’alcool, se ha assunto altre sostanze verrà fuori molto presto.