Il 34enne ricercato dai carabinieri per aver tentato di uccidere la sua ex convivente di 25 anni si è costituito. Il fatto è avvenuto ieri sera a Momigno, frazione del comune di Marliana, nel Pistoiese, dove una ragazza è stata accoltellata ripetutamente. L'uomo è andato insieme ad un avvocato nella caserma dei carabinieri di Pistoia proprio questa mattina. Secondo quanto emerso durante l'interrogatorio, il 34enne residente a Lamporecchio, avrebbe prima speronato la ragazza in auto per poi aggredirla accoltellandola una dozzina di volte. A quel punto avrebbe persino aiutato la madre della ragazza, accorsa sul posto, a soccorrerla. Nonostante le numerose coltellate, di cui 4 o 5 a collo e addome, la 25enne sarebbe fuori pericolo.

La ricostruzione dei fatti

Il tutto sarebbe avvenuto intorno alle 20 di ieri sera, quando la ragazza è uscita di casa, dove ad attenderla c'era il suo ex convivente. La ragazza a quanto pare si sarebbe diretta verso la sua auto e una volta salita sarebbe stata inseguita dall'uomo che dopo un po' avrebbe iniziato a speronarla con il suo veicolo. Sceso dall'auto, avrebbe ridotto in frantumi il finestrino della macchina della ex per tirarla fuori e a quel punto avrebbe iniziato ad accoltellarla.

La ragazza avrebbe tentato di difendersi e nel corso della colluttazione i due sarebbero finiti in una scarpata di dimensioni ridotte situata vicino alla carreggiata. Intanto, sul posto sarebbe giunta anche la madre della ragazza che avrebbe tentato di riportare in strada la figlia con l'aiuto dell'uomo, forse ripresosi dal raptus.

I migliori video del giorno

A quel punto il 34enne si sarebbe dileguato. L'arma col quale l'uomo avrebbe colpito la ragazza è stata rinvenuta nella scarpata in cui i due erano caduti durante la colluttazione.

Una precedente denuncia

Non è la prima volta che l'uomo dà segni di aggressività nei confronti della ragazza visto che già ad agosto si era preso una denuncia per percosse e rapina del cellulare ai danni della 25enne; al 34enne infatti era stato vietato di avvicinarsi alla ragazza o frequentare gli stessi luoghi frequentati da lei. Solo due giorni fa Giordana Di Stefano perdeva la vita a causa di un ex geloso. Quante donne ancora devono perdere la vita prima che qualcuno si decida a fare qualcosa di concreto per proteggerle dalle mani dei loro aguzzini?