Ancora mistero per quanto riguarda il caso di Mario Bozzoli, l'imprenditore di Marcheno del quale non si ha più traccia dall'8 ottobre, giorno della sua scomparsa. Le indagini degli inquirenti stanno proseguendo incessantemente e si stanno concentrano nella zona che circonda la fabbrica che Mario Bozzoli gestiva insieme al fratello Adelio. I vigili del fuoco, inoltre, stanno rastrellando la zona del fiume Mella, nella speranza di trovare qualche indizio importante che possa portare alla tanto attesa svolta nel caso. Nelle ultime ore, comunque, sono emersi importanti dettagli per quanto riguarda i rapporti tra Mario Bozzoli e i suoi familiari che lavoravano nell'azienda.

Pare infatti che fossero molto frequenti i litigi tra l'imprenditore e suo fratello Adelio. Sembra inoltre che Mario non andasse d'accordo neanche con il nipote Alex. Ecco tutti i dettagli delle ultime indiscrezioni. 

Bozzoli ucciso dopo una lite? L'ipotesi degli inquirenti

Gli inquirenti sono sempre più convinti che Mario Bozzoli sia morto in seguito ad una lite con uno dei suoi familiari. Secondo gli investigatori, l'8 ottobre, giorno della sua scomparsa, l'imprenditore non si sarebbe mai mosso dalla sua fabbrica. In sintesi, sarebbe questa l'ipotesi degli inquirenti: Mario Bozzoli avrebbe avuto una lite con uno dei suoi familiari, in seguito alla quale sarebbe stato assassinato, molto probabilmente venendo gettato in uno dei forni della fonderia che gestiva. Ancora dubbi, però, sul movente, anche se la tesi più accreditata sarebbe quella di un litigio in seguito a questioni economiche.

I migliori video del giorno

Gli investigatori, infatti, hanno trovato delle fatture che attestano il pagamento, da parte di Mario Bozzoli, di alcuni lavori per la ditta del fratello Adelio. La lite, dunque, potrebbe essere sorta nel momento in cui Mario scoprì queste fatture; non dimentichiamo, inoltre, che le telecamere di Rai 3, pochi minuti prima che i Carabinieri facessero il loro ingresso in fabbrica, ripresero un uomo vestito di bianco che rovistava tra alcuni documenti. Le fattezze dell'uomo sono molto simili a quelle di Alex, socio e nipote di Mario Bozzoli.