E' prevista per oggi (lunedì 21 dicembre) l'udienza davanti al Gup di Ragusa, Andrea Reale, per l'affidamento dell'incarico ai due professionisti che dovranno effettuare la perizia psichiatrica su Veronica Panarello, la mamma siciliana presunta infanticida accusata del delitto del figlio Loris Stival, ucciso a 8 anni il 29 novembre 2014 a Santa Croce Camerina. La nomina dei due periti si è resa necessaria dopo l'accoglimento da parte del Gup della richiesta di giudizio abbreviato condizionato alla perizia psichiatrica avanzata dal legale difensore dell'imputata, l'avvocato Francesco Villardita.

Ragusa, udienza dal Gup per la nomina dei consulenti psichiatrici

La donna deve rispondere delle accuse di omicidio volontario e occultamento di cadavere con l'aggravante del rapporto di parentela.

Dopo un anno di detenzione nel carcere di Agrigento su disposizione di misura cautelare emessa il 10 dicembre 2014 dal Gip del tribunale di Ragusa Andrea Maggioni, Veronica Panarello è stata trasferita nei giorni scorsi nell'ex ospedale psichiatrico giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina. La donna è sotto osservazione dallo scorso 4 dicembre, così come richiesto dall'amministrazione penitenziaria il 20 novembre. L'affidamento dell'incarico ai due consulenti tecnici avverrà nel corso dell'udienza prevista per oggi, alle ore 12, davanti al tribunale di Ragusa. I due professionisti individuati dal giudice per le udienze preliminari sono Roberto Catanesi, docente di Psicopatologia forense all'Università di Bari, ed Eugenio Aguglia, docente di Psichiatria all'Università di Catania.

I migliori video del giorno

Già nominati i consulenti di Veronica Panarello e Davide Stival

I consulenti di parte scelti dalla difesa di Veronica Panarello per la perizia psichiatrica sono, invece, secondo quanto riporta l'Agi, lo psichiatra Pietro Pierini e il neuropsicopatologo Giuseppe Sartori. I consulenti nominati dall'avvocato Daniele Scrofani, che assiste il padre del piccolo Loris, Davide Stival, sono lo psichiatra Giuseppe Catalfo e la psicologa Maria Costanzo. Davide Stival nel processo, che si svolgerà col rito abbreviato, si è costituito parte civile insieme alla mamma Pinuccia Aprile, nonna della piccola vittima. Nessun perito verrà invece nominato dal nonno di Loris, il signor Andrea Stival, anche lui costituitosi parte civile, assistito nel processo dall'avvocato Francesco Biazzo.