I timori di amici e parenti oggi, venerdì 19 febbraio, hanno trovato, purtroppo la conferma. La professoressa Gloria Rosboch è stata ritrovata in un pozzo a Rivara, nel canavese, non molto distante dalla casa dove abitava. I carabinieri hanno un unico indiziato, l’allievo dell’insegnante Gabriele Defilippi, di 22 anni, del quale la professoressa si sarebbe invaghita sperando in una possibilità di vita insieme. Gloria Rosboch sognava un futuro con Costa Azzurra con il giovane, ma invece è stata solo vittima di un raggiro che non ha sopportato. La donna aveva dato a Defilippi la somma di 187 mila euro per diventare socia di una grossa società, società nella quale il giovane aveva detto di lavorare e per la quale avrebbe concluso un grosso affare che avrebbe permesso ai due di vivere una vita agiata in Costa Azzurra.

Ma niente di quello che aveva detto il 22enne rispondeva a verità, così la professoressa, non arresa al fatto che il ragazzo fosse scomparso con i suoi soldi, ha cercato di parlare con la mamma del Defilippi che avrebbe coperto il figlio raccontando una serie di frottole sul fatto che il giovane fosse stato vittima di un furto e di un pestaggio.

Altra insegnante raggirata

Anche un’altra insegnante, sentita in caserma dai carabinieri, ha raccontato di avere avuto una relazione con Gabriele Defilippi e di essere stata raggirata. Insomma, la posizione del giovane non è sicuramente delle migliori, gli inquirenti gli sono col fiato sul collo e, dopo il ritrovamento del corpo, le indagini prendono una via chiara. Gloria Rosboch era uscita di casa il 13 gennaio scorso inventando di avere una riunione a scuola in realtà inesistente, da quel momento della professoressa non si è avuta più traccia fino al ritrovamento di oggi.

I migliori video del giorno

Gabriele Defilippi è stato fermato dai Carabinieri dopo il ritrovamento della donna di quarantanove anni, a confermarlo all'Ansa è stato direttamente il suo legale che ha anche confermato il ritrovamento del corpo di Gloria Rosboch avvenuto nel bosco di Rivara a pochi chilometri da Castellamonte dove la donna abitava.