Si chiama Sardar Mohammad Khilji ed è un quarantaseienne pachistano che detiene un record a dir poco stravagante. Sardar ha preso alla lettera la questione della poligamia nel suo territorio e si ritrova con ben tre mogli e trentacinque figli. Un caso piuttosto raro data la numerosità di questa ''famiglia''. La poligamia non è frequente come un tempo nei territori del Pakistan e quello della famiglia Kjiji è un caso più raro che mai.

L'annuncio su Facebook

Non contento Sardar, ha annuciato su Facebook di voler allargare ancora di più la sua famiglia ed è in cerca di una nuova moglie. Sarebbe la quarta per il quarantaseienne che ha spiegato di voler arrivare a cento figli. L'uomo che si occupa della gestione di una clinica privata e di una scuola islamica ha inoltre chiesto al governo un aiuto economico per mantenere le tre mogli e i trentacinque figli.

Tutta la famiglia vive in una casa fatta di fango nel quartiere di Quetta, una delle zone più povere e degradate del territorio. Il tentativo di raggiungere il numero record di cento figli richiederebbe infatti un ingente sforzo economico a Sardar, che non può permettersi un'abitazione migliore.

Intanto sono statate numerose le critiche verso questo insolito caso: tra i primi ci sono gli attivisti dei dirtti umani che hanno evidenziato i vari problemi che sorgono a seguito di queste situazioni.

Possono esserci infatti ripercussioni negative verso le mogli che spesso devono svolgere una vita fatta di stenti e sacrifici e sopratutto i figli: questi ultimi ne risentirebbero, trovandosi in un nucleo familiare troppo esteso dove non si hanno grandi punti di riferimento in un contesto di elevata povertà.

Quello di Sardar Mohammad Khilji è un caso che sta spopolando sul web attraverso i principali social network.

Capace di stupire un mondo intero, la famiglia Khilji sta diventando giorno dopo giorno uno dei nuclei familiaripiù noti e chiacchierati. Sal web, inoltre, ci sarebbe anche un breve video pubblicato da un emittente locale.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto