Ancora in tema di vacanze estive viene riportata una notizia che ha dell'incredibile, un volo Ryanair proveniente da Catania e diretto a Bergamo non avrebbe avuto la possibilità di atterrare a causa di una bimba di 4 anni. La vicenda, raccontata dall'eco di Bergamo, ha assunto sfumature alquanto divertenti, poiché sembrerebbe che la causa sia stata una semplice ripicca e non per motivazioni inerenti alla paura di volare, o dovuti ad un malore della piccola. 

Aereo in pugno di una bimba di 4 anni

La vicenda accaduta a bordo del volo Rayanair Catania - Bergamo ha fatto letteralmente infuriare il Comandante e l'equipaggio tutto.

L'aereo stava per atterrare e come consuetudine è d'obbligo allacciare le cinture per evitare di farsi male, anche perché in caso di ferimento all'interno del velivolo sarebbe responsabilità della compagnia aerea. All'atto del segnale di allacciamento delle cinture di sicurezza, tutti i passeggeri hanno immediatamente provveduto alla richiesta meno che uno: una bambina di 4 anni che viaggiava insieme ai genitori. A nulla è servita l'opera di convincimento da parte dell'equipaggio, la bimba non ne voleva sapere di allacciare le cinture ed il comandante dell'aereo non aveva i presupposti per atterrare. Dopo numerosi tentativi, ed una bimba che in lacrime strepitava all'interno del volo Rayanair, il comandante del velivolo si è visto costretto ad effettuare l'atterraggio per non intralciare il traffico aereo, nonostante ci fosse un passeggero che correva il rischio di farsi male nelle fasi di atterraggio.

I migliori video del giorno

Aereo Ryanair dirottato? No, la bimba non vuole indossare le cinture

Secondo quanto riportato dall'Eco di Bergamo, alla base del capriccio della piccola ci sarebbe stato il benestare dei genitori presenti in aereo, che non avrebbero imposto alla bambina l'allacciamento delle cinture, alimentando il pianto per il rifiuto. L'atterraggio del volo Ryanair è stato effettuato correttamente nonostante il contrattempo, e la bimba non ha riportato alcun infortunio. Appena arrivati sulla pista l'atterraggio però, i passeggeri hanno dovuto attendere ulteriore tempo prima di poter scendere dal velivolo, poiché il comandante ha ritenuto opportuno richiedere l'intervento della Polizia di Frontiera per quanto accaduto.