Ci ritroviamo di nuovo con un problema che investe le mense scolastiche italiane, e più precisamente ci troviamo a Brindisi in Puglia, nella scuola Don Milani. In una scuola elementare sono stati serviti dei pasti avariati, infatti gli insegnati e alcuni genitori hanno dichiarato che nei tortellini sono stati trovati dei vermi ed è subito scattato l'allarme come dichiarato dalla Coldiretti pugliese.

Sono stati immediatamente sospesi i dipendenti della Markas che svolgevano in quei giorni il loro lavoro, l'azienda dichiara di aver già provveduto ad adottare delle misure necessarie per far luce sulla vicenda e continuando ad assicurare al meglio il servizio prestato.

Prima ipotesi: sabotaggio da parte dei dipendenti

Ed è proprio dall'Azienda che arriva l'ipotesi di un sabotaggio da parte di alcuni dipendenti, al quale stanno cercando di porre rimedio, infatti si è da subito resa disponibile con il Comune di Brindisi e con l'ASL che ha già provveduto a fare tempestivi controlli nelle cucine della Markas, dalla quale hanno immediatamente ritirato i pasti serviti nella giornata del 4 novembre del 2016.

Il Direttore della Produzione dell'azienda incriminata, il Sig. Armin Boschetto, dichiara che i controlli effettuati finora hanno confermato il rispetto dei requisiti prescritti dalla normativa vigente. Nella giornata del 10 novembre 2016 ci sarà finalmente il verdetto sulla provenienza degli insetti trovati nel primo e nel secondo turno di servizio della mensa.

I genitori della Don Milani sono molto infuriati e chiedono che si facciano più controlli da parte degli organi competenti e che piuttosto vengano utilizzati prodotti a Km 0, per lo meno si garantirà una migliore qualità almeno in questo senso. Sono molti i ragazzi che si alimentano fuori dalle mura domestiche, non solo nella Regione Puglia, ma il discorso si allarga in tutta la Penisola, quindi è un preciso dovere degli enti locali garantire l'assoluta sicurezza alimentare e l'utilizzo di prodotti tipici e tradizionali.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!