Hanno atteso il Portavalori della Vigilpol carico di soldi vicino al bivio per Oniferi, sulla statale 131 Dcn che da Nuoro porta ad Abbasanta. Poi, quando mancavano pochi secondi alle 8 e 30 di questa mattina, mercoledì, l’hanno preso d’assalto a colpi d’arma da fuoco, obbligando i vigilantes a scendere dal mezzo. In quello stesso istante però, dall’altra parte della strada stava passando un furgone dei Carabinieri che ha fatto cambiare piano ai banditi che si son dovuti dare alla fuga, non dopo aver sparato almeno sette colpi di arma da fuoco contro i militari che passavano li per caso e, fortunatamente, sono rimasti illesi.

Strada trafficata

A quell’ora della mattina la strada statale è molto trafficata e se le cose fossero andate diversamente sarebbe potuta accadere una tragedia.

Sul posto, allertati da numerosi automobilisti che inconsapevolmente hanno assistito alla sparatoria, sono arrivati anche gli uomini della Squadra Mobile di Nuoro, coordinati dal dirigente Fabrizio Mustaro, i Carabinieri del Nucleo Provinciale e anche i Vigili del Fuoco.

Per fortuna non ci sono stati feriti, ma solo problemi alla circolazione che è stata bloccata per tempo per permettere agli investigatori di effettuare tutti i rilievi del caso. La strada statale 131 Dcn è stata infatti chiusa al traffico, in direzione di Nuoro, dal chilometro 38 fino al 41. Tratto di strada in cui questa mattina mezz’ora dopo le 8 è andato in scena l’assalto armato.

Indagini in corso

Non si sa ancora quanto denaro il furgone della Vigilpol contenesse. Le indagini sono ancora in corso e sono stati istituiti numerosi posti di blocco dalle Forze dell’Ordine.

I migliori video del giorno

Un elicottero si è addirittura alzato in volo: la caccia all’uomo è aperta. Anche perché non si sa ancora con esattezza quanti siano i componenti della banda che ha preso d’assalto il furgone portavalori. Durante la fuga probabilmente altri complici della banda criminale, per permettere meglio la fuga dei complici, hanno fermato, bloccato e minacciato una ragazza, obbligandola a scendere dalla sua Nissan Qashqai che poi è stata utilizzata come tappo per bloccare la strada ed impedire alle Forze dell’Ordine di seguirli durante la fuga. In queste ore le Forze dell’Ordine sono impegnante in tutti i campi, a 360 gradi. Per ora ancora nessuna traccia della banda, ci saranno sicuramente aggiornamenti nelle prossime ore.