Il fatto di cronaca annunciato è avvenuto questa mattina in India, verso le 3:00, per cause ancora da appurare. Le forze dell'ordine intervenute sul luogo dell'incidente ferroviario, stanno cercando di comprendere cos'ha portato il deragliamento del treno e dei suoi 14 vagoni nei pressi di Pukharayam en Kanpur (località appartenete allo Stato di Uttar Pradesh), e il conseguente intrappolamento di molti viaggiatori tra le lamiere deformate. Il bilancio della situazione racconta attualmente di 116 morti e 200 feriti. Il treno trasportava circa 2.500 passeggeri e quindi è probabile che il numero delle vittime e dei feriti potrebbe aumentare, avverte l'ufficiale di polizia Singh Daljeet Choidhury, mentre sul luogo sono intervenute oltre 20 ambulanze per trasportare i feriti più gravi e affrontare i 100 chilometri che distano dall'ospedale di Kanpur.

Accertamenti e indagini indiane

Suresh Pradhu, ministro delle Ferrovie, ha postato prontamente un comunicato su Twitter avvisando: "Verrà avviata al più presto un'indagine per chiarire la dinamica dei fatti ed eventuali conseguenti responsabilità sull'incidente del Treno deragliato". Attualmente, la priorità dei soccorritori è occuparsi del salvataggio delle persone all'interno dei vagoni, accartocciatisi uno dentro l'altro. L'operazione sta richiedendo la collaborazione dell'esercito indiano e dei medici dell'aviazione, impegnati ad assistere i feriti direttamente sul luogo. Tutte le persone riuscite a trarsi in salvo e che non hanno subito conseguenze dall'incidente ferroviario, sono stati invitati a salire sui numerosi autobus disposti dalle autorità, che li porterà alle destinazioni prefissate.

Rimborsi alle vittime e cordogli su Twitter

Oltre all'indagine in corso per stabilire le cause del deragliamento che ha compromesso l'intero sistema ferroviario della regione, l'amministrazione della compagnia dei trasporti indiana ha annunciato il risarcimento in denaro alle famiglie delle vittime; 7.500 dollari per ogni morto e per i feriti più gravi 900.

In seguito al disastro ferroviario odierno, considerato uno dei più gravi del territorio indiano, anche Narendra Modi, primo ministro dell'India, si è servito del social Twitter per comunicare in modo diretto e immediato alla Nazione: "I miei pensieri vanno alle famiglie delle vittime". Qualsiasi evento accada, come la tragedia del treno deragliato in India, dimostra l'importanza di conoscere e comunicare in tempo reale, attraverso l'utilizzo sempre più globale dei social network.

Segui la pagina Tecnologia
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!