L'Italia si scopre ultima in Europa per quanto riguarda il trasporto pubblico, risorsa definita essenziale per un Paese moderno in cui gli abitanti delle città grandi e piccole possano spostarsi comodamente e lasciare a casa le automobili private.

In Italia purtroppo quello del trasporto pubblico è un settore troppo spesso lasciato a sé stesso, abbandonato ai capricci delle società municipalizzate che lo gestiscono senza curarsi di quelle che sono le reali esigenze di spostamento dei cittadini.

Mezzi pubblici inadeguati

Gli italiano lamentano mezzi pubblici inadeguati, spesso in ritardo, malfunzionanti e sporchi che rendono la vita di chi per lavoro o per studio deve spostarsi ogni giorno davvero impossibile, senza contare tutto il tempo perso ad aspettare che non viene conteggiato dai datori di lavoro.

Pubblicità

Ogni italiano perde ogni settimana almeno 10 ore per gli spostamenti in città tra traffico e ritardi dei mezzi; solo i cittadini greci fanno peggio di noi e perdono almeno 13 ore a settimana per spostarsi, un primato davvero poco invidiabile.

In questi giorni resi roventi dal caldo africano in moltissimi hanno lamentato mezzi privi di aria condizionata, o con il climatizzatore rotto da mesi, la cui temperature interna era assolutamente proibitiva e ci sono stati anche casi di malori e svenimenti.

Poco usate le auto elettriche

Anche chi decide di acquistare una auto elettrica non ha vita facile perché le colonnine per ricaricarle sono ancora troppo poche nelle città italiane e molto spesso si trovano lontano dalle abitazioni e dai luoghi di lavoro e questo vanifica gli sforzi fatti per limitare le emissioni nocive.

Poche colonnine di ricarica certamente non aiutano coloro che cercano di inquinare di meno perché la lontananza dei luoghi di ricarica scoraggia molti all'acquisto di una automobile di nuova generazione e spinge la maggior parte delle persone ad orientarsi su modelli tradizionali.

Pubblicità

Ambiente a rischio

Mezzi pubblici insufficienti e poche auto elettriche mettono seriamente a rischio, l'ambiente [VIDEO], perché il grande uso di autovetture private intasa il traffico e aumenta a dismisura il livello di smog nelle nostre città che rende l'aria in molti casi irrespirabile.

La nostra salute è anch'essa minacciata dallo smog eccessivo perché le particelle inquinanti provocano gravi problemi all'apparato respiratorio e cardiovascolare, e in alcuni casi anche vertigini, nausea e vomito che indeboliscono seriamente il nostro organismo.