Di profili falsi su Facebook ce ne sono tantissimi e per i motivi più disparati. C'è chi li crea per motivi pubblicitari, chi per chattare con amanti da profili non riconducibili e chi per truffare. Proprio come è successo a un uomo, come descritto sul Corriere della Sera, che è rimasto vittima di una truffa molto ben congegnata.

Accesa la webcam sei fregato

L'uomo di cui stiamo parlando non è uno sprovveduto, ha interagito solo per curiosità quindi già con molta diffidenza.

C'è sempre qualcuno più furbo, non bisogna mai pensare di aver capito tutto ed essere immuni dalle truffe. Luca Bonora lo ha provato sulla sua pelle quando ha accettato l'amicizia Facebook di una ragazza con cui non aveva nessun amico in comune. Sapeva cosa stava facendo ma era curioso di sapere cosa realmente cercano questi contatti così l'ha accettata e lei le ha subito mandato un messaggio privato.

La foto del profilo era palesemente falsa ma chi interagiva con lui non era un bot ma una persona reale che però scriveva in maniera sgrammaticata. La ragazza stava cercando nuovi amici ma lui, consapevole della bugia, è stato al gioco; a quel punto la ragazza le ha chiesto "Ti piacciono le donne calde?", domanda sicuramente di chi non sta cercando amici ma non fa niente, lui risponde a caso proprio come nel film "Amici miei" con una supercazzola.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Tecnologia

A seguito di alcuni scambi di battute la ragazza gli chiede di accendere la webcam e lui accetta, dall'altra parte dello schermo c'è effettivamente una figura femminile, anche piuttosto simile alla foto del profilo. Passano due minuti in cui la ragazza si esibisce e chiede all'uomo di farle vedere che ha voglia, lui ride ma lei chiude bruscamente la webcam perché dice che la sorella è entrata in stanza.

A quel punto l'uomo pensa che sia finita ma invece dopo circa un quarto d'ora la ragazza gli riscrive minacciandolo che avrebbe fatto vedere le sue fotografie con il pene di fuori ai suoi contatti su Facebook. La ragazza, o chi per lei, ha realizzato un fotomontaggio in cui è stato inserito un pene in erezione nelle schermate in cui si vede l'uomo in cam.

L'estorsione della presunta ragazza

Una volta aver capito che l'uomo è rimasto sorpreso dalle immagini la ragazza ha subito minacciato di renderle pubbliche e caricare il video il video su youtube.

A quel punto è servito a poco bloccare la ragazza per impedirle di arrivare ai suoi contatti, poco dopo è arrivata l'estorsione: "Dammi 1500 euro per non divulgare il video". L'uomo dopo qualche ora è riuscito a far rimuovere da Youtube il video ma ormai il bruciore di esserci cascato rimane.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto