Sconosciuto il cadavere ritrovato senza braccia e decapitato. Sconcerto nella città di Caltagirone, Catania, dove la macabra scoperta è stata effettuata dai Carabinieri nella periferia. Secondo una prima analisi, eseguita dai medici legali, sembra che l’uomo sia di nazionalità rumena. La vittima non presenta segni di colluttazione quindi, secondo l’ipotesi degli investigatori, doveva conoscere i suoi assassini.

Pubblicità
Pubblicità

Purtroppo l’identità resta sconosciuta dato che non è possibile nemmeno effettuare un’identificazione delle impronte digitali.

Il magistrato della procura di Caltagirone è rimasto sconcertato. Gli uomini della scientifica del reparto operativo e il medico legale non sono riusciti a trovare nessun segno che li conduca alla sua identità. Nessuna ipotesi è esclusa. Dato il modo barbaro dell’esecuzione si pensa si tratti di un omicidio della criminalità organizzata.

Pubblicità

Il ritrovamento del cadavere

Il medico legale ha dichiarato che le parti del corpo sono state amputate in maniera netta, da una mano esperta. L’arma, particolarmente tagliente, potrebbe essere un’ascia oppure un machete. Gli uomini della scientifica assicurano come il delitto sia stato commesso in un altro luogo. Infatti, nel momento del ritrovamento del cadavere, era evidente che non c’era sangue a terra.

Una cosa che ha insospettito immediatamente i carabinieri accorsi sul posto. Nessuna impronta particolare è stata ritrovata. Secondo la ricostruzione, effettuata dagli investigatori, il corpo deve essere dunque stato trasportato dopo la mutilazione. Abbandonato nella notte dall’assassino o dagli assassini.

La scoperta del cadavere è stata effettuata da alcune persone a passeggio con i cani. In principio, i testimoni, credevano si trattasse di un manichino, ma quando i cani si sono agitati hanno compreso che era altro. L’intervento dei carabinieri è stato immediato.

I prossimi esami potranno chiarire

Intanto il magistrato della Procura di Caltagirone, che si sta occupando del caso, non si sbilancia con ipotesi a stampo mafioso. Il movente potrebbe anche essere personale oppure un pareggio di conti economici. I prossimi esami sul cadavere saranno decisivi. Si attende anche il responso degli esami tossicologici che potrebbero aprire nuovi spiragli sul caso. Posta sotto sequestro l’area del ritrovamento.

Pubblicità

Gli agenti operativi della scientifica stanno cercando nuovi elementi che possano aiutare l’identificazione della vittima.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto