Ancora un incidente in strada in provincia di Napoli. Il tragico schianto che potrebbe costare la vita ad una giovane coppia di fidanzati del vesuviano, ha gettato nello sconforto un'intera comunità.

Il fatto

Il tremendo incidente si è verificato nella tarda serata di martedì, 6 febbraio 2018, in via Paolo Borsellino a brusciano, piccolo comune situato nei pressi di Pomigliano d'Arco: una giovane coppia (entrambi i ragazzi sono infatti minorenni) viaggiava a bordo di uno scooter, quando ha finito per scontrarsi con un autoveicolo proveniente dalla carreggiata opposta. Marco, 17 anni, e Imma, 16 anni, sbalzano dal sellino e compiono un volo di diversi metri prima di atterrare violentemente sull'asfalto di quella strada che quotidianamente percorrevano per far ritorno a casa.

La dinamica dell'incidente e le condizioni della coppia

Stando a quanto si apprende attraverso le prime testimonianze raccolte sul posto, ad aggravare un impatto di per sé già violentissimo sarebbero state essenzialmente due condizioni: la velocità (da alcuni definita "eccessiva") a cui viaggiava lo scooter e il fatto che entrambi non indossassero il casco protettivo. Queste ipotesi sarebbero poi state confermate anche da una prima ricostruzione della dinamica effettuata dal locale comando dei Carabinieri: Marco e Imma transitavano intorno alle 22 nei pressi del quartiere di edilizia popolare della 219 di Brusciano, quando improvvisamente hanno finito per impattare (per cause che restano da stabilire) contro un veicolo guidato da un giovane residente a San Giuseppe Vesuviano.

Sul luogo dell'incidente sono giunti nell'immediato i militari della Caserma di Castello di Cisterna ed alcune ambulanze del 118, che hanno provveduto a fornire il primo soccorso agli incidentati prima di trasportare il giovane in elicottero al Gemelli di Roma e la ragazza all'Ospedale Cardarelli di Napoli. Entrambi lottano al momento tra la vita e la morte, anche se le condizioni di Marco (che ha perso anche un occhio nel violentissimo impatto con l'asfalto) sembrerebbero più gravi rispetto a quelle della sua amata. Don Salvatore Purcaro, parroco della chiesa di San Giovanni Battista, ha recentemente invitato l'intera comunità a raccogliersi in preghiera in seguito ad un evento così tragico, anche per mostrare solidarietà e conforto alle famiglie dei giovanissimi incidentati.