Che fare dinanzi a una marmotta in mezzo alla strada che costituisce un serio pericolo per automobilisti e motociclisti [VIDEO]? Un poliziotto americano ha preferito sparare all'animale. Un episodio che ha suscitato scalpore e ha fatto indignare gli animalisti di tutto il mondo. Teatro della vicenda una strada del Maryland (Usa). Il poliziotto era a bordo della sua auto quando ha visto la grossa marmotta al centro della carreggiata. Subito è sceso ed ha cercato di farla allontanare. Il video mostra l'agente che si avvicina all'animale e spara. La povera marmotta è morta sotto gli occhi di vari utenti della strada.

Automobilisti in pericolo

Il filmato della marmotta uccisa dal poliziotto statunitense ha scosso gli animi di tante persone.

Era proprio necessario uccidere l'animale? Il video ritrae il roditore che inizia a camminare e poi si ferma. L'agente lo guarda e quando gli si avvicina preme il grilletto e lo stronca. Jon Light, portavoce dell'ufficio dello sceriffo della contea di Carroll, ha spiegato che quella marmotta al centro della carreggiata era una seria minaccia. Chiunque avrebbe potuto centrarlo in pieno con l'auto, un mezzo pesante o una moto.

Light ha dichiarato che il poliziotto era dubbioso, non conosceva le intenzioni del grosso roditore, notando però il suo strano atteggiamento. Forse la marmotta era rabbiosa, o forse l'agente aveva cercato di farla avvicinare al ciglio della strada, senza riuscirci. Il portavoce dell'ufficio dello sceriffo della contea di Carroll ha comunque assicurato che il comportamento del poliziotto è stato dettato dalla necessità di garantire la sicurezza della gente [VIDEO].

Puppycide: l'efferatezza dei poliziotti americani verso gli animali

Quella marmotta al centro della carreggiata costituiva seriamente un pericolo per l'incolumità delle persone oppure si è trattato di un altro caso di puppycide, ovvero di abuso degli agenti statunitensi sugli animali? In base a quanto diffuso dal Dipartimento di giustizia americano, gli agenti fanno fuoco una volta su quattro contro gli animali.

Quando si parla di agenti dal grilletto facile, negli States, non si fa riferimento solo agli attacchi e alle sparatorie che riguardano esseri umani, ma anche alle uccisioni di animali. I cani, senza dubbio, sono gli animali più uccisi dai poliziotti. I motivi sono diversi e vanno dal semplice errore alla necessità di difendersi. Diversi anni fa, a Tampa, un meticcio era stato ucciso da alcuni agenti solo perché aveva fatto scattare l'allarme in un'area dove si erano registrati vari furti. Il cagnolino, in soldoni, era stato scambiato per ladro.