Una triste storia di abbandono e solitudine proveniente dal Brasile. Stanno facendo il giro del mondo le immagini di una 64enne brasiliana lasciata sola, al freddo, dinanzi a un centro d'igiene mentale. Ad abbandonarla sono stati i familiari, perché non volevano più saperne di lei. La reputavano un peso, un fardello oneroso. L'avvilente carosello di immagini riprese dalle telecamere di videosorveglianza mostra la signora brasiliana smarrita [VIDEO], dinanzi alla casa di riposo di Brusque (un Comune nello Stato di Santa Catarina), in attesa dell'apertura del portone. In questo periodo dell'anno, in Brasile fa freddo, specialmente di notte. La signora, infreddolita e impaurita, piange per le basse temperature e per la consapevolezza di non essere amata dai familiari.

Tanto affetto ripagato con l'abbandono

L'autorevole tabloid 'Daily Mail' ha scritto che la donna brasiliana è stata abbandonata dai parenti dopo un acceso battibecco e a motivo di problemi economici [VIDEO]. In sostanza, nessun parente aveva soldi per mantenere l'anziana congiunta. La 64enne è stata immediatamente presa in custodia dalla Polizia, che attualmente sta verificando se sia stata sottoposta a violenze fisiche e psicologiche. Secondo le prime indagini, l'anziana era stata accolta inizialmente dal nipote, che aiutava nella vita domestica (l'uomo è sposato con 4 figli). Sembra che la zia si prendesse cura con tanto amore dei figli del nipote. La grande affettuosità, purtroppo, è stata ripagata con l'abbandono.

Familiari rischiano da 6 mesi a 3 anni di reclusione

I manager della casa di cura di Brusque hanno raccontato di aver notato la signora intirizzita, con una coperta sul corpo e alcune valigie.

I filmati ripresi dalle telecamere di sorveglianza della struttura ricettiva brasiliana mostrano un'auto rossa che, in piena notte, si ferma. E' la macchina dei parenti insensibili. L'anziana viene fatta scendere, viene scaricata come se fosse un normale bagaglio. Poi la vettura riparte. Resta il vuoto, anzi, resta una persona sola al buio e al gelo, che si volta indietro e osserva la vettura del nipote che si allontana. Un altro video ritrae la 64enne mentre discute con un responsabile della casa di cura. La donna appare disorientata, ignara di quello che sta succedendo. Proprio grazie ai filmati, la Polizia ha saputo risalire ai familiari della brasiliana abbandonata. Per reati del genere, la legge brasiliana prevede la reclusione da 6 mesi a 3 anni. Il nipote della 64enne e la moglie hanno dichiarato ai microfoni di diversi tabloid locali: "Non avevamo più soldi per mantenerla". In Brasile, lo Statuto per gli anziani prevede che, ad ogni anziano, deve essere assicurato il diritto alla vita, alla salute, alla dignità e al rispetto dall'autorità pubblica e dalla famiglia.