Emanuela Balducci era una maestra solare ed apprezzata ma domenica scorsa ha lasciato un vuoto enorme nella vita di tutti quella che la conoscevano. La 32enne ha perso la vita in seguito ad una leucemia fulminante, a distanza di poche ore dal parto. Tutta la città di Rimini, dove Emanuela viveva e lavorava, è rimasta scioccata dalla vicenda. E pensare che Emanuela aveva atteso il suo figlioletto per diverso tempo, e quando aveva scoperto di essere incinta la sua vita era cambiata, tutto era diventato più luminoso. A narrare le vicissitudini della Balducci, che ha vissuto momenti terribili [VIDEO], tra ospedali e terapie, è stato il quotidiano 'Il Resto del Carlino'.

Le condizioni di Salute di Emanuela sarebbero peggiorate alla fine del mese di giugno, quando aveva partorito il figlioletto.

Colpita da un male terribile

Già prima di dare alla luce suo figlio, Emanuela Balducci aveva accusato strani malori, il suo quadro clinico era peggiorato. I medici non avevano impiegato troppo tempo per scoprire che la 32enne era stata colpita da un male terribile, uno di quelli che non lasciano scampo. La forma di leucemia che aveva bersagliato la povera Emanuela è una di quelle terribili. Il corpo della maestra di Rimini era stato messo a dura prova dalla patologia dopo la gravidanza e, nonostante le cure dei medici, Elisabetta ha perso l'occasione di crescere e trascorrere momenti gioiosi con suo figlio e suo marito. Tutti quelli che la conoscevano, la ricordano come una persona perbene, solare e gentile.

Addolorati anche i suoi [VIDEO]piccoli alunni, che frequentano una scuola d'infanzia paritaria.

Elisabetta Balducci è caduta in uno stato di coma

I funerali di Emanuela Balducci si sono svolti ieri, 18 luglio 2018, a Rimini. Una giornata di lutto in città. Presenti anche le colleghe della 32enne, secondo le quali Emanuela era una maestra cordiale e molto preparata. Alla Balducci piacevano molto i bimbi, ogni giorno infondeva loro gioia ed entusiasmo. Le piaceva il suo mestiere anche per questo. Il personale sanitario di Rimini ha reso noto che la maestra, dopo il parto, è caduta in uno stato di coma e, nel giro di qualche giorno, è deceduta. Adesso parenti e amici si stringono attorno al figlio e al marito di Emanuela. La leucemia fulminante è una patologia letale, i cui sintomi vengono spesso confusi con quelli di altre malattie. Tra le avvisaglie da non trascurare ci sono il gonfiore dei linfonodi, specialmente quelli del collo e delle ascelle, febbre, sudorazione notturna, spossatezza, dimagrimento e macchioline rosse al di sotto della pelle.