Quella che vi stiamo per raccontare è un'altra di quelle notizie di cui non vorremmo mai sentire parlare ma che testimonia quanto possa essere grande l'amore da parte di un nonno nei confronti di una nipotina. Il fatto, accaduto poco dopo le 15.00 in una frazione di Castel Volturno, precisamente nei pressi del lido California di Ischitella, in provincia di Caserta, riguarda un signore napoletano di settantaquattro anni, Antonio Tipolo, che ha perso la vita nel tentativo di salvare la propria nipote, di appena dieci anni, che era stata risucchiata in mare dalla corrente.

Tragedia in mare a Castel Volturno: la nipotina viene salvata dal nonno che perde la vita

Secondo quanto riferito dal sito Tg Com 24, il drammatico evento è avvenuto a pochi passi dal Lago Patria. Nonno e nipote sono entrati in acqua tenendosi per mano per cercare refrigerio, viste le alte temperature di un pomeriggio caldissimo e torrido, e per riuscire ad affrontare al meglio le onde alte che, a causa delle forti correnti, erano presenti in quel momento.

Tuttavia, dopo pochi minuti, è accaduto l'imponderabile: un'onda ancora più grande rispetto alle altre, ha fatto sì che la bimba di appena dieci anni perdesse la presa dalla mano di suo nonno, andando a finire in un vortice di acqua. A quel punto, il nonno non ci ha pensato su due volte prima di buttarsi tra le onde e cercare di soccorrere la nipotina.

Il 74enne non ce l'ha fatta

Nel frattempo, i bagnanti e i presenti a Castel Volturno si sono subito accorti della gravità dell'episodio e si sono immediatamente prodigati per cercare di recuperare entrambi.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Il pattino è riuscito a salvare subito la bambina, ma il recupero dell'uomo si è rivelato più complicato e, nonostante si sia riusciti a portarlo vivo a riva e i ripetuti tentativi di rianimazione, l'uomo è deceduto di fronte a numerosi bagnanti. L'uomo, infatti, riportato a riva dai soccorritori, è stato subito aiutato da un medico presente sul lido e gli è stata immediatamente praticata la respirazione bocca a bocca.

Nonostante tutto questo, nel momento in cui è arrivata l'ambulanza, circa trenta minuti dopo dall'accaduto a causa dei tantissimi interventi effettuati nella stessa giornata nella zona della Domiziana, per il settantaquattrenne Antonio Tipolo non c'è stato più niente da fare. A quel punto, lo choc ha ovviamente avuto la meglio tra i presenti e la nipotina è stata portata in salvo tra le lacrime disperate.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto