Selvaggia Lucarelli, famosa opinionista e collaboratrice de Il Fatto Quotidiano, nelle scorse ore ha lanciato un accorato appello dal sua pagina Facebook: "Ho un annuncio importante - si legge - mia mamma Nadia, è scomparsa [VIDEO]mentre si trovava in un ospedale di Vasto per una risonanza". Le forze dell'ordine hanno già iniziato le ricerche della donna, malata di di Alzheimer. Il post di Selvaggia, nel giro di poche ore, è stato commentato da migliaia di persone e condiviso da circa 25 mila utenti.

L'appello su Facebook

Selvaggia Lucarelli, sulla sua pagina Facebook, ha spiegato che la mamma Nadia, al momento della scomparsa si trovava in Abruzzo, a Vasto (comune della provincia di Chieti).

Intorno alle 14 si è recata al vicino ospedale perché si era fatta male ad un gomito. Dopo le prime medicazioni - ha precisato l'opinionista - è stata accompagnata in una stanza, in attesa di effettuare una risonanza magnetica. Con lei c'era il marito che, però, si è allontanato un attimo dalla struttura, perdendola di vista.

La mamma di Selvaggia, nel giro di pochi minuti è riuscita a far perdere le sue tracce: non ha mai fatto quella risonanza e, da quel momento nessuno l'ha più vista. La donna, che ha 75 anni ed è malata di Alzheimer, fino a quel momento non si era mai allontanata [VIDEO] da sola e non si era mai persa.

La Lucarelli, che sta vivendo ore di angoscia e di preoccupazione, ha spiegato che al momento si trova in Perù e, dunque, non può raggiungere l'Abruzzo. Suo fratello Fabio ed i suoi familiari, comunque, stanno facendo il possibile per trovarla ed hanno già allertato le forze dell'ordine: polizia, carabinieri, vigili del fuoco, volontari della protezione civile ed anche privati cittadini stanno battendo la zona.

L'ultimo avvistamento

La mamma di Selvaggia Lucarelli è stata ripresa, mentre usciva dall'ospedale, intorno alle 14,10 dal sistema di videosorverglianza.

La donna è stata vista, per l'ultima volta a 2 km dalla struttura ospedaliera in via Luigi Cardone (località Sant’Antonio) poco prima delle 15.30. Forse, Nadia voleva fare ritorno a casa: quella strada, infatti, porta a Cupello, dove i Lucarelli hanno una casa.

La donna, vestita di nero, indossa un cappello di paglia, ma - come si vede nei fotogrammi della telecamera dell'ospedale- non porterebbe più la fasciatura.

Selvaggia Lucarelli, pensando a quanto possa essere spaventata la mamma in questo momento, ha invitato tutti coloro che si trovano nella zona a aiutarli. "Se avete segnalazioni" ha scritto su Facebook "Contattatemi, oppure chiamate mio fratello Fabio al numero 392 0934121‬".