Questa è sicuramente una notizia [VIDEO]che non farà molto piacere ai tanti viaggiatori presenti nel nostro Paese e non solo. Già, perché Ryanair, la nota compagnia aerea low cost irlandese, ha deciso di cambiare ancora una volta regolamento e questa volta toccando anche il portafoglio dei suoi clienti, perché presto si dirà addio ai bagagli a mano gratuiti, anche se imbarcati all'interno della stiva. Secondo quanto riferito dal quotidiano Il Messaggero, infatti, la politica dell'azienda cambia ancora e cambia in maniera rilevante perché va a toccare quella che finora era una caratteristica distintiva di Ryanair.

Ryanair: rivoluzione in vista per i bagagli a mano, si pagherà sempre

Se prima era possibile trasportare i bagagli a mano a patto che rispettassero determinate dimensioni e un peso non superiore ai 10 chilogrammi in maniera del tutto gratuita, a partire dal primo di novembre tutto questo rimarrà soltanto un ricordo.

A partire da quella data, infatti, trasportare i bagagli avrà un costo compreso tra i sei e i dieci euro. Ai passeggeri Ryanair sarà consentito portare a bordo grauitamente soltanto un piccolo zaino delle misure di 40x20x25 centrimetri, che i clienti potranno porre per terra ai propri piedi, sotto al sedile anteriore rispetto a quello su cui ci si siede.

Ryanair si giustifica: troppi ritardi causati dai bagagli a mano

Chiunque volesse trasportare un bagaglio a mano, invece, in base alle nuove direttive di Ryanair, sarà costretto a sborsare la somma che potrà arrivare fino a dieci euro in più rispetto al costo del biglietto per acquistarne uno di tipo priority. Se non si dovesse possedere un biglietto di questa tipologia, ma si volesse comunque imbarcare un bagaglio, sarà possibile fatturarlo al momento al costo di otto euro, senza però avere la possibilità di portarlo a bordo con sé ma imbarcandolo all'interno della stiva.

Restano da capire, a questo punto, quelle che saranno le reazioni dei clienti abituali e non, rispetto a questa notizia [VIDEO]. I passeggeri erano già molto arrabbiati nei confronti di Ryanair per i continui ritardi e le molte cancellazioni che si sono verificate negli ultimi periodi a causa degli scioperi indetti dal personale di bordo. Pare che il motivo per cui la compagnia ha deciso di prendere questa decisione sarebbe legato al più classico dei motivi: i ritardi negli imbarchi causati proprio dall'imbarco dei bagagli a mano.