Una notizia di una gravità inaudita [VIDEO]. Ciò che si è verificato a Napoli, infatti, precisamente nel comune di Bacoli, rappresenta un fatto piuttosto raccapricciante, perché un uomo ha tentato di uccidere un piccolo gattino e per farlo avrebbe scelto di torturarlo provando ad infilare un petardo nell'ano del piccolo animale, il quale fortunatamente è stato salvato da alcuni bagnanti che in quel momento si erano avvicinati alla zona e hanno costretto così l'uomo a fuggire senza riuscire nel suo intento.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Secondo quanto riferito dal noto sito Napoli Today, infatti, è stato solo il perfetto tempismo di due ragazze che hanno evitato il peggio per il piccolo gatto.

Napoli, violenza inaudita su un povero gattino: salvato dall'intervento di due ragazze

I fatti si sono verificati a Miliscola, frazione di Bacoli, località marittima di Napoli, dove l'uomo era intento a maltrattare con una crudeltà assurda un gatto innocente.

L'intenzione era quello di farlo esplodere infilandogli un petardo nell'ano. Provvidenziale, dunque, l'arrivo delle due ragazze che hanno messo in fuga l'uomo e hanno potuto salvare l'animale. Nonostante la fuga dell'uomo, le ragazze sono riuscite a memorizzare il numero della targa dell'auto del responsabile di tale azione e hanno immediatamente segnalato il grave accaduto alle forze dell'ordine. Il gatto, che fortunatamente non ha riportato alcun tipo di ferita, assieme ai suoi fratellini e alla sua mamma, viene curato da un gruppo di volontari di Bacoli.

Animalisti sul piede di guerra dopo i fatti accaduti a Napoli

Inutile dire come la diffusione della notizia [VIDEO] abbia provocato sdegno e indignazione tra gli abitanti di Napoli e della zona, con gli animalisti che hanno immediatamente chiesto ancora una volta l'inasprimento delle pene per coloro i quali compiono azioni di maltrattamento nei riguardi degli animali o di qualunque altro essere vivente; in questo caso però con l'aggravante della crudeltà, vista la spietatezza dell'azione compiuta da parte dell'uomo.

Perché se non ci fosse stato l'intervento tempestivo delle due giovani, adesso il povero gattino non ci sarebbe più. Al momento pare che l'uomo non sia ancora stato rintracciato ma le ricerche e le indagini potrebbero presto portare al colpevole di questo gesto. Insomma una brutta vicenda di cui non si vorrebbe mai avere notizia, che fortunatamente si è conclusa con un lieto fine.