Circa 20 ore per effettuare un trapianto di faccia su una paziente donna. La straordinaria operazione è la prima in Italia, eseguita con eccellenti risultati tecnici dall'ospedale San'Andrea di Roma. Si tratta di un intervento svolto su una quarantanovenne affetta da una malattia genetica, la neurofibromatosi di tipo I, che provoca manifestazioni sia sul sistema nervoso che sulla pelle. Una procedura complessa ma che senza la donazione di una ventunenne deceduta non poteva nemmeno avere inizio.

Pubblicità
Pubblicità

Tecnicamente riuscito il primo intervento di faccia

Stando a quanto riferito dall'ospedale, l'operazione 'tecnicamente' è riuscita e al termine dell'intervento l'equipe ha manifestato la propria soddisfazione. Attualmente la donna di 49 anni si trova però in coma farmacologico indotto dopo essere stata sottoposta ad una terapia immunosoppressiva contro il rigetto. Per qualche giorno la donna rimarrà in isolamento presso una delle stanze organizzate dall'ospedale per monitorare i pazienti in Terapia intensiva.

Pubblicità

I medici comunque oltre alla buona riuscita dell'intervento non hanno rivelato la prognosi della paziente, essendo questa riservata.

Come detto, il ringraziamento principale della donna e della sua famiglia va alla ventunenne morta dalla quale è stato prelevato il tessuto facciale ma anche Centro nazionale trapianti che si occupa di trovare i donatori. Dando invece un'occhiata alle statistiche, ad oggi nel mondo sono stati eseguiti circa 50 trapianti di faccia, soprattutto in Francia.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute

Ovviamente si tratta di una procedura puramente sperimentale ed il basso numero delle operazioni di questo tipo è dovuto proprio al protocollo in fase di studio.

Un intervento durato 20 ore

L'equipe è stata autorizzata dal Centro nazionale trapianti che, a sua volta, ha avuto il benestare del Consiglio superiore di sanità che ha dato l'ok per l'intervento sulla donna di 49 anni. In un prima fase, i medici si sono occupati proprio di prelevare il tessuto facciale dalla ragazza deceduta e in una seconda fase hanno preparato la paziente all'intervento.

La donatrice è una 21enne morta in un incidente stradale che ha donato anche fegato e reni. Il trapianto è stato invece diretto dal responsabile dell'Unità operativa di chirurgia dell'ospedale Sant'Andrea di Roma, il dottor Fabio Santanelli di Pompeo supportato nella delicata operazione dal dottor Benedetto Longo. Non ci rimane che attendere le prime parole dopo il risveglio della prima donna ad essere stata sottoposta ad un trapianto di faccia in Italia.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto