Si è consumata una vera e propria tragedia [VIDEO] nelle scorse ore a Guastalla, piccolo comune della provincia di Reggio Emilia, dove una giovane ragazza di appena ventiquattro anni, Annunziata Colurciello, originaria di Napoli, ma residente nella provincia di Novara, è deceduta dopo aver trascorso una serata all'insegna del divertimento all'interno di una discoteca. La giovane, che da poco si era trasferita a Mantova per motivi di lavoro, si è spenta all'interno dell'appartamento di alcuni amici a causa di un malore, nella notte tra venerdì 19 e sabato 20 ottobre. Secondo quanto si apprende dal quotidiano Il Mattino, non è ancora stata chiarita la dinamica del decesso e le circostanze della sua morte restano tuttora un giallo da risolvere.

Ragazza di Napoli va a ballare in discoteca, al rientro a casa accusa un malore e muore a 24 anni

A seguito del drammatico episodio, quindi, la Procura di Reggio Emilia sta indagando ed ha aperto un'inchiesta. Il magistrato, infatti, ha disposto l'esame autoptico sul corpo della vittima per accertare le cause della sua morte e, soprattutto, per capire se la giovane abbia ingerito qualche sostanza che si è rivelata per lei letale. Stando alle prime ricostruzioni della vicenda [VIDEO], la giovane ragazza originaria di Napoli, dopo aver passato la serata a ballare in un locale della "movida" emiliana, stava facendo rientro a casa con alcuni amici a bordo della loro automobile. Già durante il tragitto, la ragazza avrebbe affermato di non sentirsi bene e le sue condizioni col passare dei minuti sono apparse peggiorate.

A quel punto, il gruppo di ragazzi ha deciso di fermarsi a casa di una conoscente per permettere a Nunzia di dormire lì e stabilendo di riportarla a casa sua la mattina seguente, quando speravano che le sue condizioni fossero migliorate. Intorno alle cinque e trenta del mattino, però, la ragazza ha accusato nuovamente un malore che alla fine si è rivelato fatale. Immediato l'allarme lanciato dagli amici al personale del Pronto Soccorso che, giunto sul posto, ha provato a rianimare la giovane senza riuscire a fare, purtroppo, concretamente nulla per salvarla. Sul luogo del decesso sono intervenuti anche i Carabinieri di Guastalla ai quali è stato affidato il compito di chiarire la dinamica degli eventi e di raccogliere le testimonianze dei presenti nel tentativo di ricostruire in maniera accurata la drammatica vicenda.