Questa mattina, precisamente alle 7:39 (ora italiana), un'intensa sequenza sismica si è attivata al largo della costa occidentale del Canada, con una violenta scossa di Terremoto di magnitudo 6.6 della scala Richter. La prima scossa, secondo l'EMSC (Centro Sismologico della zona Euro-Mediterranea) sarebbe stata distintamente avvertita dalla popolazione, in particolare sull'Isola di Vancouver e nella omonima città della Columbia Britannica, affacciata all'Oceano Pacifico.

Successivamente alle 8:16 (ora italiana), un'altro evento di magnitudo 6.8, più forte del primo, colpisce nuovamente la stessa area, con epicentro sempre a circa 200 chilometri dalla costa, senza provocare, fortunatamente, alcun allarme tsunami. Un ultimo sisma, di magnitudo 6.5 della scala Richter, viene registrato solo 6 minuti più tardi, con un ipocentro a soli 10 chilometri di profondità, esattamente come gli eventi precedenti.

Nessun danno sull'isola di Vancouver a seguito del terremoto; parla l'esperto Robert Shackelford

L'esatta locazione dell'epicentro di questi terremoti è situato 208 chilometri ad sudovest di Port Alice e 478 chilometri ad ovest della città di Vancouver. Anche per questo motivo anche le onde sismiche del terremoto più forte - di magnitudo 6.8 - non hanno provocato danni sull'isola di Vancouver. Lo stesso USGS (Centro Sismologico degli Stati Uniti), prima della conferma ufficiale da parte delle autorità, aveva stimato una bassa probabilità che la sequenza avesse potuto causare danni a cose o persone; inoltre, gli scienziati, hanno anche scartato l'ipotesi dell'allerta tsunami.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Terremoto

"La prima scossa è stata di magnitudo 6.6 ed è stato quello che viene chiamato, in gergo, un aftershock. Mentre la scossa successiva, di magnitudo 6.8 della scala Richter, seguita poi da un'altra scossa di 6.5, è stato il mainshock, ossia, la scossa principale. è un meccanismo comune per gli eventi che si verificano in serie come questi". spiega il meteorologo della CNN Robert Shackelford.

Costa Pacifica del Canada: area sismica spesso interessata dal terremoto

Storicamente, la costa occidentale del Canada, affacciata all'Oceano Pacifico, è stata interessata da fortissime scosse di terremoto.

In effetti, l'area è attraversata dalla cosiddetta "Cintura di Fuoco" che abbraccia l'intero Oceano Pacifico, dal continente Artico a quello Antartico.

Quello di oggi è il più forte terremoto in Canda da 6 anni.

Il 27 ottobre 2012, un terremoto di magnitudo (ben più elevata) 7.8 della scala Richter colpì le coste dell'isola di Moresby, nell'arcipelago delle Haida Gwaii, conosciuto come l'arcipelago delle Queen Charlotte.

L'immediata conseguenza del terremoto fu un'allerta tsunami anche per le lontanissime isole Hawaii, dove furono evacuate circa 100 mila persone dalle coste.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto