Una vicenda tanto grave [VIDEO]quanto particolare, che riguarda purtroppo la morte di una persona, si è verificata negli Stati Uniti d'America, precisamente in Pennsylvania, dove una donna di quarantaquattro anni, Windi Thomas, fisicamente obesa è stata arrestata e accusata di omicidio del proprio convivente, Keeno Butler, un suo coetaneo, per averlo ucciso schiacciandolo e quindi soffocandolo sedendoci di sopra. Secondo quanto riferisce il noto sito Fanpage.it, infatti, la donna, a seguito di un litigio, ha prima attaccato il suo fidanzato, un uomo di appena 55 chilogrammi, con un coltello e con una gamba di un tavolo, poi ha utilizzato il suo peso (di circa 150kg) per schiacciarlo a morte.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Cronaca Nera

Donna litiga col fidanzato: gli salta addosso e lo soffoca, poi confessa

Secondo quanto si apprende dal quotidiano in questione, pare che il drammatico episodio si è verificato nel mese di marzo scorso, ma solo adesso è stata riportata dai media, all'interno dell'abitazione che i due condividevano.

Windi Thomas, nel corso del processo ha ammesso di aver compiuto l'omicidio [VIDEO] del proprio fidanzato schiacciandolo col suo peso. Adesso la donna rischia fino a 36 anni di reclusione per aver prima pugnalato l'uomo colpendolo su una mano, poi lo ha colpito ancora con una gamba da tavolo, prima di decidere di sedersi su di lui e soffocarlo fino ad ucciderlo. Gli avvocati difensori della donna hanno insistito nel corso del processo affinché passasse la non intenzionalità del gesto, giustificando il dramma col fatto che la donna sarebbe collassata sul compagno mentre era ubriaca.

Per la sorella della vittima, il fatto prima o poi si sarebbe verificato

A distanza di qualche tempo, la donna avrebbe anche confessato alle forze dell'ordine che stava assumendo della cocaina e che stava tentando di acquistare del crack.

Da lì sarebbe partito il litigio tra la coppia e subito dopo sarebbe degenerato il tutto nell'omicidio. Pare che la coppia, insieme da due anni, avesse una relazione piuttosto travagliata e che, secondo la sorella dell'uomo ucciso, era un qualcosa che prima o poi si sarebbe verificato. Keeno Butler lascia una bambina piccola, due nipotini, la mamma e ben nove fratelli e sorelle. Per quanto riguarda la donna omicida, invece, al momento si trova reclusa nel carcere della contea di Erie in attesa che le venga pronunciata la sentenza di condanna definitiva. Non ci resta che attendere il termine del processo.