Arrestato un ricercato a Verona dagli agenti di turno nel controllo delle strade del territorio e che sono così riusciti ad assicurare alla giustizia un altro delinquente. È infatti finito nella casa circondariale di Verona Montorio la scorsa notte Berki Norbert Ferenc, un uomo di venticinque anni originario della Romania sul quale pendeva un ordine di carcerazione. Ferenc è un pregiudicato che ha commesso, in passato, reati contro il patrimonio e che è stato trovato in possesso di oggetti atti ad offendere.

Il ritrovamento

Ferenc è stato ritrovato nel pomeriggio di ieri, domenica 27 gennaio, dagli agenti di polizia della Questura scaligera, alle 16.20 circa nella zona in via Prato Santo, nelle vicinanze del lungadige San Giorgio. Stavano svolgendo un servizio di controllo ordinario quando i poliziotti hanno notato notato un uomo dall'atteggiamento sospetto. Non convinti da l modo di fare del 25enne, gli agenti di polizia lo hanno raggiunto, fermato e sottoposto ai normali controlli di identificazione.

Accertamenti poi la carcerazione

Infallibile l'intuito degli agenti scaligeri. Dalle ricerche condotte sulle banche dati sulle quali lavorano le Forze dell'Ordine quando svolgono i controlli sulle persone, i poliziotti sono infatti venuti a conoscenza della situazione di Ferenec. Oltre ad essere un pregiudicato senza fissa dimora, è emerso che sulla sua testa pendeva un ordine di carcerazione a seguito della revoca, da parte del tribunale di Verona di un provvedimento datato al 15 marzo 2016 di sospensione condizionale della pena.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Gli agenti di polizia hanno dato quindi esecuzione all'ordine di carcerazione nei confronti di Ferenc, accompagnando l'uomo nel carcere scaligero dove rimarrà per oltre 16 mesi, perché ha maturato una pena a seguito dei reati compiuti nel tempo contro il patrimonio e per la detenzione di oggetti ritenuti utili per l'offesa.

I reati

I reati contestati all'uomo sono quelli previsti dall'articolo 4 della legge numero 110 del 1975 "Porto di armi od oggetti atti ad offendere" secondo il quale non possono essere portati fuori dalla propria abitazione o dai luoghi nei quali sono lecitamente detenute armi di diverso tipo, come mazze o apparecchi di elettro locuzione senza che vi sia un motivo giustificato.

Invece, i reati contro il patrimonio sono quelli che, attraverso le diverse azioni intraprese dalla persona che decide di arricchirsi a danno di altri.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto