Una bambina di appena 9 anni si è suicidata perché la madre le aveva impedito di usare il cellulare. La tragedia familiare si è verificata a New York, nel quartiere del Bronx, sabato scorso. La notizia è stata riportata dal New York Post.

Stando a quanto si apprende, la bambina si era svegliata presto ed aveva chiesto alla mamma di poter utilizzare lo Smartphone per collegarsi su YouTube. La madre tuttavia non ha acconsentito a questa richiesta, sia per l'orario inappropriato, e forse anche perché intendeva evitare che la figlia prendesse le stesse abitudini dei quattro fratelli più grandi, che sembra fossero sempre alle prese con lo smartphone.

Pubblicità

Dopo il no della madre il terribile gesto

Sempre stando a quanto riportato dal New York Post, dopo che la mamma le ha vietato l'utilizzo dello smartphone, la bambina si sarebbe tolta la vita legandosi una cintura attorno al collo. A scoprire il corpo privo di vita è stata proprio la madre, ancora sotto shock per quanto accaduto. Non si sa se la piccola, prima di compiere il gesto insano con cui ha posto termine alla sua vita ad appena 9 anni, abbia lasciato qualche biglietto o meno.

Smartphone e adolescenti

L'adolescenza costituisce un momento di grande instabilità.

Si tratta di un momento di passaggio molto delicato, in cui non si è più bambini, ma ancora non si è adulti. Pertanto è fondamentale il ruolo da parte dei genitori che dovrebbero riuscire ad accompagnare i figli in questo processo graduale e certo non privo di difficoltà, verso l'età adulta.

Certamente la tecnologia ha cambiato le nostre vite. Soprattutto i più giovani al giorno d'oggi, hanno a disposizione strumenti che se utilizzati con coscienza critica possono allargare i loro orizzonti. Tuttavia non va dimenticato che lo smartphone e gli altri prodotti tecnologici sono strumenti e come tali vanno utilizzati, in caso contrario si rischia di diventarne dipendenti.

Pubblicità

Adolescenti: la dipendenza dalle nuove tecnologie

In Cina, al fenomeno della dipendenza dai cellulari, che colpisce soprattutto i giovani, è stato dato un nome preciso: keichu. Si tratta però di un fenomeno trasversale che interessa i giovani globalmente. Alcuni atteggiamenti costituiscono una spia di questa dipendenza. In particolare questi sono alcuni dei segnali che potrebbero evidenziare una dipendenza da cellulare negli adolescenti:

  • La maggior parte del proprio tempo è dedicato ad attività che comportano l'utilizzo costante del cellulare.
  • Lo sviluppo di una affettività verso il cellulare al punto tale da evidenziare una difficoltà a separarsi dallo stesso, anche per poco tempo.
  • L'utilizzo del cellulare non giustificata da alcuna utilità pratica, ma quale surrogato di bisogni affettivi-relazionali.
  • Utilizzare il cellulare quale forma privilegiata di comunicazione con gli altri a discapito di altre forme di comunicazione.

La presenza di questi atteggiamenti può indicare l'esistenza di un rapporto di dipendenza da questi strumenti tecnologici.