Sempre più spesso i filmati delle telecamere di sicurezza diventano un valido alleato delle forze dell’ordine nello svolgimento delle indagini. Ne abbiamo avuto un esempio a Roma nei giorni scorsi, quando una coppia di giovani ladri ha deciso di compiere un furto in una villetta sull’Anagnina, trascurando la presenza degli apparecchi, installati per difendere l’abitazione: il 7 febbraio i due sono entrati in azione a Grottaferrata, senza coprirsi il volto.

Pubblicità
Pubblicità

Quando la proprietaria è tornata a casa, alcune ore dopo, ha trovato il cancello forzato e l’appartamento a soqquadro: naturalmente mancavano diversi oggetti preziosi. La donna ha deciso, ancor prima di sporgere denuncia, di cercare di farsi in qualche modo "giustizia da sola", pubblicando su Facebook quelle immagini in cui si vedevano bene gli autori del colpo.

Arrestato uno dei due giovani ladri

Il video è subito diventato virale: le sequenze con i due ragazzi – uno con un giubbotto nero in pelle e un paio di jeans, l’altro con una felpa blu – hanno fatto il giro del web, grazie alle migliaia di visualizzazioni e condivisioni.

Roma, identificati due giovani ladri grazie alle telecamere di sicurezza | fanpage.it
Roma, identificati due giovani ladri grazie alle telecamere di sicurezza | fanpage.it

Naturalmente il filmato è stato consegnato anche alle forze dell’ordine che l’hanno utilizzato per identificare i due responsabili del furto. Così, il 12 febbraio, i carabinieri sono riusciti a risalire ad uno malviventi, arrestandolo.

Si tratta di un ragazzo di 20 anni, con documenti francesi, ma di origini serbe, che è conosciuto dagli inquirenti con ben 33 nomi diversi. I militari dell’Arma l’hanno scovato in un appartamento in zona Borghesiana: dopo averlo fermato con l’accusa di furto aggravato, l’hanno condotto nel carcere di Regina Coeli.

Pubblicità

Recuperata parte della refurtiva, ora i carabinieri sono sulle tracce del secondo malvivente

Nel corso della perquisizione nell’appartamento sono stati ritrovati diversi oggetti rubati, come orologi e gioielli, che sono stati subito riconsegnati ai legittimi proprietari. Inoltre i militari dell’Arma hanno sequestrato l’automobile usata dai due per allontanarsi dopo il colpo.

Grazie alle immagini delle telecamere è stato identificato anche il complice del ragazzo arrestato, che però al momento risulta irreperibile: gli inquirenti contano di riuscire a prenderlo al più presto.

La vittima del furto ha scelto i social anche per ringraziare i carabinieri, insieme a tutti coloro che in questi giorni si sono dimostrati solidali con lei per il furto subito.

Clicca per leggere la news e guarda il video