Si è spenta questa mattina all'alba a 116 anni, nella sua casa paterna a Poggio Imperiale, Maria Giuseppa Robucci, nota a tutti come "Nonna Peppa". La donna era la seconda persona più anziana del mondo, prima in Europa per la sua longevità. La signora lascia cinque figli - di cui tre maschi e due femmine - nove nipoti e sedici pronipoti.

Nel corso della sua lunghissima vita si è data da fare per la comunità, e insieme al marito ha gestito per molti anni un bar in paese.

Pubblicità
Pubblicità

L'uomo è deceduto nel 1982, ma lei ha continuato a vivere ancora a lungo. Non ha mai perso la voglia di fare Giuseppina, neanche quando a 111 anni si ruppe un femore e dovette ricorrere anche ad un'operazione delicatissima al seno qualche anno dopo.

Oggi però il suo cuore ha smesso di battere all'improvviso, destando in tutti i familiari, ma anche in tutta Italia, grande dispiacere. Alla donna erano affezionati davvero tutti. La notizia è stata diffusa immediatamente sia dai media locali che nazionali, a partire dall'Ansa.

Pubblicità

Ha vissuto entrambe le guerre mondiali

La donna, che per essere precisi aveva 116 anni e 90 giorni, ha vissuto interamente il dramma delle due guerre mondiali. Ma neanche in quei terribili momenti si è persa d'animo, avendo avuto l'opportunità di vivere le fasi migliori dell'età giolittiana, quando il nostro Paese è stato protagonista di un vero e proprio boom economico, grazie anche alla Lira che all'epoca faceva aggio sull'oro.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Curiosità

Secondo quanto riportato dalla testata giornalistica locale online Foggia Today, la donna ha fatto 40 anni di sindacato e ha sempre esercitato il diritto di voto ad ogni tornata elettorale. Recentemente una delle sue figlie, Suor Nicoletta, appartenente all'ordine delle Suore Sacramentine di Bergamo, si era trasferita presso la casa di riposo di San Severo dove "Nonna Peppa" era stata ricoverata. In seguito all'aggravarsi delle sue condizioni era stata portata nella casa natale di Poggio Imperiale, dove serenamente si è spenta questa mattina.

Uno stile di vita

Quando alla Robucci venne chiesto il segreto della sua longevità, lei rispose che dipendeva da uno stile di vita sano. Infatti non aveva mai toccato un bicchiere di vino o una sigaretta. Una donna, quindi, che ci teneva molto alla sua salute.

Tutti la ricordano davvero con molta simpatia e affetto: "La nostra supernonna ci ha lasciato poco fa", recitava un post su Facebook divenuto immediatamente virale.

Pubblicità

Purtroppo pare che negli ultimi dieci giorni le sue condizioni di salute fossero precipitate, e l'anziana signora non è più riuscita a riprendersi. Nelle prossime ore si dovrebbero tenere le esequie della donna, e già si prevede una folta partecipazione.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto