Quella che arriva dalla Francia, e precisamente da Nanterre, è una notizia che sta facendo davvero discutere il mondo del calcio e non solo. Infatti, secondo quanto riporta la stampa internazionale, l'ex calciatore della Juventus ed ex presidente dell'Uefa, Michel Platini, sarebbe stato portato in questura a Nanterre per essere interrogato su presunti episodi di corruzione nell'ambito dell'inchiesta sull'assegnazione dei mondiali al Qatar, i quali si terranno nel 2022.

Pubblicità
Pubblicità

Lo stesso Platini e alcuni membri dell'Uefa avrebbero posto in essere delle condotte illecite al fine poi di favorire il Paese che ospiterà la prossima edizione della Coppa del Mondo.

Indagati due ex consiglieri del presidente Sarkozy

I fatti per cui Platini è indagato risalgono a diverso tempo fa, quando era ancora in carica all'Eliseo l'ex presidente francese Nicholas Sarkozy, che non è iscritto nel registro degli indagati.

Pubblicità

Nel mirino degli investigatori sono finiti Sophie Dion e Claude Gueant, due ex consiglieri proprio del governo presieduto da Sarkozy. Il ruolo che questi ultimi avrebbero avuto non è ancora ben noto, si sa soltanto che il secondo è stato interrogato dagli agenti della Polizia. La notizia è riportata in particolare dal sito francese Mediapart. Nel gennaio del 2013 la rivista sportiva francese "France Football" si occupò del caso dei mondiali assegnati al Qatar, scoprendo il ruolo di primo piano che il governo transalpino avrebbe avuto nell'assegnazione dell'importante kermesse del 2022.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Juventus

Ovviamente le indagini su questo delicato fatto di cronaca sono ancora in corso, e solo al termine degli accertamenti di rito si potranno stabilire le eventuali responsabilità dello stesso Michel Platini e dei due ex consiglieri. Per il momento non è stata emessa nessuna condanna a carico degli indagati.

Platini bandito dal comitato etico Fifa

Non è la prima volta che l'ex fuoriclasse juventino finisce al centro della cronaca, in quanto già nel 2015 fu bandito dal comitato etico della Fifa.

Eletto nel 2007 alla presidenza della Uefa, il massimo organismo calcistico internazionale, Platini è stato colpito da diverse controversie proprio sui mondiali del 2022, subito dopo che la notizia venne resa nota. Gli episodi corruttivi sarebbero stati dimostrati da alcuni quotidiani britannici, che all'epoca dimostrarono che c'erano stati episodi di corruzione tra i membri dell'Uefa. Sicuramente su questa vicenda ci saranno ulteriori aggiornamenti nelle prossime settimane, adesso spetterà alle autorità francesi stabilire gli eventuali reati commessi dagli indagati.

Pubblicità

Lo scandalo dei presunti episodi corruttivi per l'assegnazione dei mondiali è stato soprannominato dai media "Qatargate".

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto