Un episodio alquanto singolare è accaduto ieri sera a Milano, precisamente in via degli Umiliati, dove una ragazza di 22 anni si è messa ad urlare dal balcone della sua abitazione completamente svestita. Ad accorgersi di tutto sono stati i vicini, che allarmati hanno chiamato la Polizia, giunta immediatamente sul posto. A questo punto gli agenti sono intervenuti, e hanno ascoltato la donna, che comunque era visibilmente ubriaca. Temendo il peggio, ovvero un qualche episodio di violenza, i militari hanno avviato subito gli accertamenti di rito, per cui a casa di un vicino hanno trovato degli effetti personali della giovane.

Gli agenti della Questura hanno proceduto all'ascolto dell'uomo.

La versione del vicino è credibile

Una volta a casa dell'uomo con cui la ragazza aveva trascorso la serata, i militari hanno proceduto, come già detto, ad interrogarlo. Il soggetto non ha avuto problemi a raccontare quello che era successo tra i due: infatti ha dichiarato che ieri i due hanno passato una serata insieme e avevano alzato di parecchio il gomito, ma non sapeva assolutamente per quale motivo l'amica stesse urlando in quella maniera. Dopo poco i militari hanno constatato, grazie anche alla collaborazione del vicino, che ha chiarito ogni minimo particolare, che non ci sono stati episodi di violenza o simili. Il peggio pare quindi scongiurato, anche se gli agenti vogliono comunque vederci ancora chiaro in questa storia.

Per il momento la versione del vicino rimane assolutamente affidabile. I testimoni che si sono trovati a passare da via degli Umiliati hanno più volte chiamato i poliziotti. La giovane poi è stata soccorsa immediatamente da una volante della Questura ed è stata accompagnata in ospedale per tutti gli accertamenti medici del caso.

Nessun segno di violenza

Anche qui i medici del locale nosocomio hanno constato che la ragazza non ha subito nessun di genere di abuso o violenza. Alle analisi di rito è stata anche sottoposta la sua biancheria intima, questo in modo da fugare ogni dubbio circa il racconto del vicino. Insomma non sarebbe emersa nessuna anomalia.

Sicuramente nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, ci potranno essere ulteriori aggiornamenti su questo caso, che ha letteralmente incuriosito gli abitanti della zona. Molti avranno pensato all'ennesimo abuso di natura sessuale nei confronti di una giovane, ma fortunatamente non era questo il caso. Di certo non è la prima volta che una giovane ragazza va in escandescenza per colpa dell'alcol, il cui consumo è purtroppo in costante aumento anche tra i giovanissimi. I militari sono sempre attenti a contrastare tali fenomeni pericolosi.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!