Lo scrittore Andrea Camilleri si è spento oggi, 17 luglio, dopo un lungo ricovero nel reparto di rianimazione. A dare l'annuncio, questa mattina, la Asl di Roma 1 che attraverso un comunicato ha espresso profondo cordoglio per la morte dello scrittore avvenuta alle 8:20 di questa mattina. La sua situazione già critica di questi giorni è diventata irrecuperabile nelle ultime ore, compromettendo le funzioni vitali.

La morte dopo un mese di rianimazione

Il Maestro si è spento dopo un mese passato nel reparto di rianimazione dell'Ospedale Santo Spirito di Roma, in seguito a un arresto cardiaco. Il padre di Montalbano soffriva da tempo, afflitto da cecità e gravi condizioni fisiche. Dal momento del ricovero non ha mai ripreso conoscenza ed è sempre rimasto legato alla macchina, in assistenza farmacologica e ventilatoria.

I medici non hanno mostrato nessun ottimismo sin da subito senza offrire false speranze di una ripresa.

Per volontà di Camilleri, le esequie saranno in forma privata. Lo scrittore aveva 93 anni.

I grandi successi di Andrea Camilleri

Andrea Calogero Camilleri aveva conquistato il pubblico italiano ed estero con le sue opere che vanno dai romanzi gialli a quelli storici. Lo scrittore ha esplorato diversi generi letterari e sperimentato altri modi di comunicare con i suoi lettori.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Salute Cinema

Attraverso la sua voce trasmetteva in radio e in TV la registrazione dei suoi audiolibri in cui raccontava le vicende del commissario Salvo Montalbano.

Camilleri è stato uno degli ultimi intellettuali del secolo, in grado di mantenere una stabilità di successo per quasi 40 anni con i suoi romanzi. Diversi sono i campi in cui ha lavorato: la letteratura, la sceneggiatura, la regia televisiva e teatrale, la saggistica e la narrativa.

In una delle sue ultime interviste, l'instancabile scrittore aveva presentato a Un giorno da pecora il suo ultimo romanzo, Il cuoco dell'Alcyon edito da Sellerio e aveva parlato della serata che aveva in programma per il 15 luglio alle Terme di Caracalla con L'autodifesa di Caino. In quella e in altre occasioni, Camilleri non aveva risparmiato neanche il suo pensiero attuale mostrando il suo disgusto per la politica, criticando un po' tutte le fazioni.

Resterà nel cuore di tutti per il suo più grande successo, sempre ai vertici delle classifiche, che vede protagonista il Commissario Montalbano e che ha dato inizio alla sua notorietà nel 1994. Grazie a questa figura, Andrea Camilleri è entrato nelle case degli italiani con la fortunata serie televisiva di successo dedicata alla figura del Commissario di Vigata, andata in onda su Raiuno.

Tutta l'Italia piange il grande scrittore siciliano.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto