Dopo Emma Marrone, anche il cantante J-Ax, ex frontman degli Articolo 31, si schiera con Carola Rackete ed attacca il Ministro dell'Interno Matteo Salvini dal palco del Sonic Parck, a Bologna, nel corso di un suo concerto. Difende la condotta della capitana della Sea Watch 3 affermando: "Io sto con Carola, l'ho anche postato su Instagram ed ho ricevuto squallidi ed arroganti commenti, come al solito. Forse non lo sapete ma gli eroi di oggi sono gli Ignavi di Dante, coloro che non si espongono, che non sono in grado di prendere posizione, che stanno nascosti e che non hanno il coraggio di rischiare".

Continua, l'ex cantante degli Articolo 31, urlando dal palco: "Quando rimaniamo intenti davanti alla tv ad osservare le grandi ingiustizie della storia ed alla fine ci chiediamo arrabbiati 'perché nessuno ha avuto il coraggio di intervenire o perché nessuno ha fatto qualcosa per evitarlo?' Bene, oggi stiamo vivendo un'ingiustizia ed è arrivato il momento di agire".

Ed ancora, sempre contro il Ministro dell'Interno Matteo Salvini: "Salvare delle persone in mare e riuscire a portarle in salvo, rischiando per la propria libertà personale, significa saper affrontare una delle ingiustizie di cui vi ho parlato.

Che cosa significa 'ha violato le norme dell'Italia?' Anche i nazisti hanno rispettato tutte le leggi commettendo delle atrocità, eppure era tutto legale, quindi, di cosa stiamo parlando? Abbiamo tutto il diritto di disobbedire a delle leggi ingiuste".

Per rafforzare la propria tesi, alla fine del suo discorso, J-Ax ha citato Gandhi, arrestato 13 volte; Nelson Mandela, che ha trascorso 27 anni in carcere; Martin Luther King, arrestato 30 volte: "Esistono due tipi di leggi: quelle giuste e quelle ingiuste", ha concluso l'ex cantante degli Articolo 31 paragonando i sopracitati pacifisti alla capitana della Sea Watch 3 Carola Rackete.

Davvero te la sei persa?
Clicca il bottone sotto per rimanere aggiornato sulle news che non puoi perdere, non appena succedono.
Politica Gossip

Screzi tra J-Ax e Matteo Salvini

Già in passato c'erano stati degli screzi tra J-Ax ed il Ministro dell'Interno Salvini e ad avviare il dibattito era stato proprio l'ex cantante degli Articolo 31 che, in un'intervista al Corriere della Sera aveva dichiarato: "Sogno un mondo senza Matteo Salvini".

Il rapper, dopo svariate dichiarazioni contro l'attuale Ministro dell'Interno, avrebbe ricevuto delle vere e proprie minacce dai sostenitori di Matteo Salvini, tanto da spingere il cantante ad agire per vie legali: "Quando i followers di Salvini, che ho querelato, perderanno le loro cause, donerò i loro soldi alle Ong, che odiano tanto.

In questo modo potremmo dire a tutti che i followers di Salvini finanzieranno le tanto disprezzate Ong", questo uno degli ultimi screzi avvenuti sui social tra J-Ax ed il Ministro dell'Interno.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto