Continuano spedite le indagini delle Forze dell'Ordine su quanto successo ieri sera a Bari in piazza Aldo Moro, nei pressi della stazione centrale. Un gruppo composto da una ventina di persone, sia cittadini stranieri che italiani, hanno dato vita ad una maxi-rissa per futili motivi.

Secondo una prima ricostruzione della stampa locale un extracomunitario avrebbe detto una parola di troppo ad una giovane ragazza italiana, e come conseguenza il suo fidanzato l'avrebbe aggredito. Con il passare delle ore i particolari però stanno diventando più nitidi, e pare che ad agire per primi, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, siano stati due ragazzi stranieri di 21 e 19 anni, entrambi originari del Gambia.

Secondo quanto riporta la testata giornalistica locale online, Bari Today, i due avrebbero aggredito senza motivo una studentessa di 16enne e un 17enne.

Aggrediti anche i carabinieri

Ieri sera nel capoluogo pugliese il caos è cominciato intorno alle ore 21:00. Quello che sembrava un'alterco tra il ragazzo e il cittadino extracomunitario all'improvviso è degenerato in rissa. Prima sono intervenuti altri ragazzi baresi che hanno dato man forte ai due giovani italiani aggrediti, poi sono intervenute altre due persone, una donna e un altro cittadino straniero, i quali hanno chiamato un altro gruppetto di amici, anch'essi tutti richiedenti asilo.

Proprio lì è cominciata la maxi-rissa, con i due gruppi che si sono scontrati tra di loro.

Nell'immediatezza dei fatti sono intervenuti i militari dell'Esercito, che si trovavano in zona per un controllo di routine, subito dopo sono giunti i carabinieri e la Polizia. Proprio i militari dell'Arma sarebbero stati aggrediti, mentre i minori sono stati medicati dal personale del 118 e poi condotti al Policlinico.

Le loro ferite non sono gravi e guariranno in pochissimi giorni.

Gli investigatori hanno chiarito anche il motivo perché ieri sera, sempre durante la rissa, il 21enne gambiano abbia rotto una bottiglia di vetro: infatti pare che abbia minacciato un giovane 26enne italiano di consegnargli tutto il denaro che aveva con sé, circa 250 euro secondo alcune stime. Parte della refurtiva, circa 140 euro in contanti, è stata trovata nelle sue tasche e riconsegnata al proprietario.

Gli arresti

Nelle ultime ore i militari hanno proceduto quindi ad emettere un mandato di arresto per i due cittadini stranieri, che sono state rinchiusi nel carcere di Bari. Ieri sera diversi passanti che si sono trovati ad assistere alla scena hanno avuto davvero paura, e per qualche momento si è pensato veramente al peggio. Sarebbe bastato poco infatti affinché le conseguenze della rissa potessero essere ancora più gravi.

Le indagini comunque continuano e non si esclude che nelle prossime ore, o al massimo nei prossimi giorni, ci possano essere ulteriori aggiornamenti su questo spiacevole fatto di cronaca.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!