Da Londra arriva una storia tanto agghiacciante quanto incredibile. Nel giardino di un casa di Clapham (distretto del borgo di Lambeth, nel sud-ovest della City) è stato rinvenuto il cadavere di un uomo, con ogni probabilità un clandestino. Secondo quanto riportato dai media inglesi, il corpo sarebbe caduto da un aereo della compagnia Kenya Airways. La stessa compagnia e la polizia di Londra, nelle scorse ore, avrebbero confermato la vicenda.

Un cadavere in giardino

Gli abitanti della villetta di Offerton Road, a Clapham, ancora non riescono a credere a quanto sia accaduto. Domenica 30 giugno hanno scoperto il corpo senza vita di un uomo. Come riportato dall'Indipendent, il proprietario dell'abitazione (che ha chiesto alla stampa di rimanere anonimo) ha dichiarato di aver sentito un rumore sordo e, dopo essere salito al piano di sopra per controllare dalla finestra, ha visto qualcuno sdraiato in giardino e, inizialmente - per via dei suoi vestiti - ha pensato che si trattasse di un vagabondo: "Sembrava dormisse", ha raccontato,

Così, l'uomo si è avvicinato e ha notato che c'era qualcosa che non andava: la testa, in particolar modo, era in una posizione insolita e tutt'intorno (anche sulle pareti di casa) c'era del sangue.

"Ho capito immediatamente che era caduto e ho chiamato la polizia", ha spiegato. Sul posto sono arrivate quattro volanti e hanno iniziato gli accertamenti del caso. "15 minuti prima - ha ricordato inorridito il proprietario dell'abitazione - in giardino c'erano i miei figli".

Il corpo caduto da un aereo

Dopo qualche ora si è scoperto che il cadavere, probabilmente di un clandestino, era caduto da un aereo della Kenya Airways.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Il volo di linea, della durata di 9 ore, era partito dalla capitale del Kenya Nairobi ed è atterrato a Londra Heathrow, poco prima delle ore 16:00. L'uomo, che si era sistemato all'interno del Boeing 787, proprio accanto all'apertura del carrello di atterraggio, sarebbe morto non per la caduta , ma per il freddo. Nelle prossime ore, l'autopsia chiarirà le cause della morte, ma gli esperti hanno spiegato che per un persona è impossibile resistere 9 ore nel vano carrello di un aereo: la temperatura in volo, infatti, scende a -50 gradi.

Quanto accaduto a Londra ha un triste precedente..Nel settembre 2012 un trentenne originario del Mozambico, Jose Matada, che si trovava, da clandestino, su un aereo della British Airlines proveniente dall'Angola, è precipitato durante le operazione di atterraggio. Nel 2015, invece, il corpo di un altro migrante africano partito è 'atterrato' in un negozio di Richmond; in quel caso l'uomo si era aggrappato al telaio di un aereo in partenza da Johannesburg e diretto a Heathrow.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto