Una tragica notizia giunge da un ospedale di Rozzano, in provincia di Milano, dove da diversi giorni era stato ricoverato in gravissime condizioni di salute un 21enne calabrese. Il giovane era purtroppo precipitato da una struttura ricettiva mentre si trovava in vacanza in Croazia, riportando ferite gravissime.

Dopo essere stato soccorso dal personale medico, era stato trasportato prima presso un ospedale croato e successivamente trasferito in Italia, dove un'equipe specializzata stava tentando di fare tutto il possibile per salvarlo. Poche ore fa il suo cuore però, purtroppo, ha smesso di battere e tutti i tentativi per rianimarlo sono risultati essere inutili.

Giovane ragazzo calabrese muore dopo una lunga agonia

Purtroppo non è riuscito a sopravvivere il giovane ragazzo di quasi 21 anni che nella giornata di domenica 11 agosto era precipitato da una struttura ricettiva mentre si trovava in vacanza insieme a due cugini e un amico in Croazia. Il ragazzo che si chiamava Alessio Soria, si trovava precisamente nel comune di Novalja nell’isola di Pag.

Dalle ultime ricostruzioni effettuate dagli inquirenti sembra che il giovane sia precipitato da un'altezza di circa 7 metri di altezza, schiantandosi drammaticamente al suolo.

Il giovane era stato infatti rinvenuto nel piazzale della struttura ricettiva in cui soggiornava. Immediato l'intervento del personale medico che si era recato tempestivamente sul luogo e aveva tentato di fare il possibile per stabilizzarlo, ma le sue condizioni di salute sono comunque sembrate da subito molto gravi. Il 21enne era stato quindi trasferito, in codice rosso, presso l'ospedale di Zara.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Calabria

Successivamente, il personale medico ha notato che le condizioni di salute non miglioravano e per questo motivo è stato deciso di trasferito in Italia, presso il policlinico Humanitas di Rozzano, situato in provincia di Milano, per essere seguito da un'equipe specializzata. Qui i medici hanno tentato di fare il possibile per salvargli la vita, me le ferite riportate nell'impatto evidentemente sono risultate essere troppo gravi e per questo motivo, nella mattinata di oggi, il suo cuore ha smesso di battere.

Sulla vicenda stanno continuando ad indagare gli inquirenti per poter accertare la dinamica di quanto accaduto e stabilire se ci siano eventuali responsabilità da parte di terzi.

Il ragazzo era residente nella città di Paola, in provincia di Cosenza. Sono moltissimi i suoi concittadini ad aver pregato per lui negli ultimi giorni. Molti sono anche gli amici e i conoscenti che stanno lasciando un ultimo triste saluto sui social network ad Alessio.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto