Un fatto di cronaca abbastanza curioso, ma probabilmente per nulla piacevole per gli altri bagnanti e turisti, si è verificato nelle scorse ore a Lido Pizzo, a Gallipoli, nota località turistica in provincia di Lecce. Secondo quanto riporta la stampa locale e nazionale, pare che una coppia si sia lasciata andare ad atteggiamenti licenziosi sul litorale, in pieno giorno, sotto gli occhi attoniti di numerosi bagnanti.

L'identità dei due non è stata diffusa per ovvi motivi di privacy. Fatto sta che qualcuno ha immortalato il momento e il video è finito in rete, dove in breve tempo è diventato virale. Gallipoli è una delle mete turistiche più famose d'Italia, anche perché proprio qui sarebbe nata la moda dei beach party, almeno così riporta il Corriere del Mezzogiorno.

Un filmato di pochi secondi

Il frame in questione dura pochi secondi, ma basta a far capire quello che è successo.

Pare che i due al momento delle effusioni non fossero completamente sobri: questo particolare forse potrebbe spiegare perché tutto è avvenuto davanti a moltissime persone. Nel video si sente anche qualcuno che ride e forse, secondo quanto riferisce la testata giornalistica locale online Lecce Sette, potrebbero essere proprio gli improvvisati registi delle immagini diffuse sul web. Sicuramente sul caso in questione adesso ci saranno delle indagini e non è escluso che a breve i due protagonisti del video possano essere rintracciati dalle autorità.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Curiosità

Se la coppia dovesse essere riconosciuta rischia, come spesso accade in questi casi, almeno una denuncia per atti osceni in luogo pubblico. Tale reato venne depenalizzato nel 2016, ma si tratta comunque di un illecito amministrativo, punibile con una multa da cinque a 30mila euro. Inoltre, costituisce ancora un reato se gli atti sono commessi in un luogo di solito frequentato da minori o nelle immediate vicinanze e in questo caso è prevista anche la reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi.

Le spiagge gallipoline ridotte ad un ammasso di rifiuti

Sempre secondo quanto riferisce il Corriere del Mezzogiorno le spiagge di Gallipoli non stanno vivendo affatto un bellissimo momento. Come già detto la cittadina salentina è presa d'assalto da migliaia di turisti ogni estate e questo, oltre a provocare un sovraffollamento delle spiagge, causa anche altri disagi, soprattutto dopo i tradizionali happy hour: dopo tali eventi infatti il litorale si riempirebbe di rifiuti, che verrebbero abbandonati pedissequamente sugli splendidi arenili salentini.

Eppure le spiagge in questione sono dotate di appositi cestini che servono proprio per gettare la spazzatura. Secondo i media che hanno ripreso la notizia, quanto successo a Gallipoli sta divenendo la regola e ci si augura che i gestori degli stabilimenti balneari, a questo punto, intervengano per porre rimedio a tali atteggiamenti licenziosi.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto