Si sono vissuti momenti di paura ieri pomeriggio, martedì 8 ottobre, presso il rione Perrino di Brindisi, dove un treno merci che era diretto nella vicina zona industriale per caricare gas Gpl ha improvvisamente impattato contro una Chevrolet Sparks, che in quel momento si trovava a transitare sui binari. Proprio in quel punto manca un passaggio a livello, in quanto i vecchi binari della ferrovia incrociano viale Arno e via Enrico Fermi.

Dobbiamo precisare, questo per dovere di cronaca, che in quel punto i treni che giornalmente si recano alla zona industriale non passano ad alta velocità. Anche ieri il convoglio in questione procedeva lentamente. A bordo della vettura c'erano quattro donne che avevano da poco finito il turno di lavoro presso una nota struttura ricettiva della zona.

Quattro signore ferite ma non in pericolo di vita

Il macchinista del treno si è accorto immediatamente di quello che era successo, e quindi ha attivato immediatamente il freno, arrestando il mezzo prima che potesse essere troppo tardi.

Nel frattempo il respingente del treno aveva già agganciato la vettura, la quale è stata trascinata per diversi metri sulla strada ferrata. Quando il conducente del convoglio si è accorto che stava passando la Sparks ha azionato il segnale acustico, ma purtroppo non ha potuto far nulla per evitare l'impatto.

Fortunatamente il treno era vuoto, in quanto era diretto alla zona industriale brindisina per poter caricare Gpl.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera

Sul luogo del fatto di cronaca sono intervenute immediatamente diverse ambulanze del 118, che hanno proceduto a trasportare le quattro donne ferite presso l'ospedale "Antonio Perrino" di Brindisi. Le loro condizioni non farebbero temere per la vita delle stesse. Sul posto si sono recati i Vigili del Fuoco, che hanno proceduto a mettere in sicurezza la zona, nonché gli agenti della Polizia Locale, che hanno eseguito i rilievi del caso.

Indagini in corso

Secondo le prime indiscrezioni che giungono dalla Puglia, pare che il semaforo fosse coperto, e che l'arrivo del treno non sia stato segnalato per tempo dai movieri. In quel tratto di strada infatti, non appena passa un treno, ci sono alcuni addetti che segnalano agli automobilisti il sopraggiungere dei convogli, facendo arrestare i veicoli e consentendo quindi al treno di poter passare in tutta tranquillità.

Viale Arno e viale Enrico Fermi sono poi due arterie molto trafficate e a scorrimento veloce, questo perché in zona, oltre agli stabilimenti industriali, ci sono numerose attività e centri commerciali. Al momento gli agenti della Polizia Locale stanno eseguendo ulteriori accertamenti per chiarire la dinamica dei fatti ed accertare eventuali responsabilità.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto