Risolto il giallo di Barberino Val d'Elsa, frazione di Barberino Tavarnelle (comune tra la provincia di Firenze e Siena). Ieri, Ibrahim Seydik, 47enne di origine turca da tempo residente in Canton Ticino è scomparso nel nulla dopo aver partecipato, in compagnia della moglie, ad una degustazione in una fattoria non lontano da San Donato in Poggio. Subito erano scattate le ricerche che, però, non avevano portato a nulla. Stamattina, però, il lieto fine: l'uomo è stato ritrovato proprio in Svizzera.

La degustazione e la scomparsa

Nella mattinata di ieri, venerdì 3 gennaio, Ibrahim Seydik, turco domiciliato a Pollegio (nel Canton Ticino) ha raggiunto in auto la "Fattoria La Ripa", agriturismo sito in frazione San Silvestro, nel cuore del "Chianti Classico" (tra i comuni di Barberino Val d`Elsa e Castellina). L'uomo, avrebbe dovuto partecipare con la moglie ad una degustazione enogastronomica, ma poco dopo il suo arrivo, senza dire niente a nessuno, si era allontanato a piedi, facendo perdere le sue tracce.

La consorte, preoccupata, aveva subito avvertito le forze dell'ordine e, la macchina dei soccorsi si è messa in moto. Sul posto erano arrivati i carabinieri, i vigili del fuoco, il Nucleo Cinofili e gli agenti del nucleo Sapr (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto) dotati di un sofisticato drone completo di termocamera (particolarmente utile per ricerche in ambienti boscosi ed impervi). Come da protocollo, si era provveduto a diramare delle foto dell'uomo (complete di una sua descrizione) chiedendo, a chiunque fosse in possesso di informazioni utili, di contattare il 115 (numero della sala operativa dei vigili del fuoco).

Al momento della scomparsa, Ibrahim Seydik (magro, alto all'incirca 1,90, con i capelli scuri e la carnagione olivastra), indossava pantaloni tipo jeans di colore scuro, un maglione caratterizzato da righe orizzontali nere e grige, un giubbotto blu e delle scarpe marroni.

Il ritrovamento

Nella mattinata di oggi, sabato 4 gennaio, mentre i cani molecolari dei carabinieri si stavano preparando ad entrare in azione, è giunta la buona notizia: Ibrahim Seydik è stato ritrovato in Svizzera.

L'uomo, è stato rintracciato proprio a Pollegio, piccolo comune della Leventina dove risiede. Le ricerche, dunque, sono state sospese. Sembra che all'origine dell'allontanamento volontario vi sia un litigio coniugale.

Ancora non è chiaro, però, come il 47enne abbia fatto a raggiungere il Canton Ticino. L'auto con la quale era arrivato in agriturismo, infatti, è rimasta a Barberino Val d'Elsa e, a quanto si è appreso, l'uomo non aveva con sé né il cellulare, né le carte di credito. Gli accertamenti delle forze dell'ordine attualmente in corso, comunque, nelle prossime ore faranno luce anche su questo punto.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!