Incidente mortale per un ragazzo alla guida di una Moto nella tarda mattinata di sabato, 4 gennaio, a Santa Francesca (frazione di Veroli, in provincia di Frosinone): a perdere la vita è stato Lorenzo Quattrociocchi, diciottenne residente a Fontana Fratta. Anche il papà del ragazzo era deceduto più di dieci anni fa in un incidente stradale.

Il violento impatto e i primi soccorsi

I fatti si sono verificati nella giornata di sabato, poco dopo mezzogiorno. Lorenzo stava percorrendo la Strada Provinciale 221 per far ritorno a casa quando ha improvvisamente perso il controllo della sua moto, morendo praticamente sul colpo nella rovinosa caduta.

Sul luogo dell'incidente sono giunti nell'immediato i sanitari del 118 che hanno tentato di rianimare con ogni mezzo il giovane centauro: per il diciottenne, tuttavia, non vi sarebbe stato nulla da fare. A costare la vita a Lorenzo sarebbe stato il violento colpo subito alla testa: non è bastato il casco a evitare il peggio.

La dinamica dell'incidente e le prime ipotesi ricostruttive

Non sarebbero note, almeno al momento, le modalità con le quali si è consumato il sinistro [VIDEO]: stando a quanto si apprende dalle prime ricostruzioni effettuate dagli inquirenti, il giovane potrebbe aver perso il controllo della moto a seguito di un urto con un'altra vettura o, secondo altre ipotesi, nel tentativo di evitare uno scontro frontale con un mezzo in transito.

Il corpo del diciottenne è stato successivamente trasferito presso la camera mortuaria dell’Ospedale Spaziani di Frosinone, mentre il mezzo incidentato si trova attualmente al deposito giudiziario di Sant'Angelo in Villa, dove resta a disposizione delle forze dell'ordine, chiamate a far chiarezza sull'esatta dinamica dell'incidente.

Il violento destino che accomuna padre e figlio

A distanza di soli tredici anni, la famiglia Quattrociocchi è ora chiamata ad elaborare un nuovo straziante, e forse ancor più doloroso, lutto: a perdere la vita nel 2006 era stato Roberto, il padre del ragazzo, deceduto in un incidente stradale in provincia di Roma, proprio come il giovane centauro, che aveva però dinanzi a sé ancora una marea di sogni e progetti da realizzare.

Lorenzo frequentava infatti l'Istituto Alberghiero Buonarroti di Fiuggi e, come tutti i suoi coetanei, sperava in un futuro roseo e ricco di soddisfazioni anche sotto il profilo lavorativo.

Le due comunità, quelle di Fontana Fratta e quella di Santa Francesca si sono immediatamente strette intorno al dolore della famiglia, molto conosciuta in zona perché proprietaria di un forno.

Segui la pagina Cronaca Nera
Segui
Segui la pagina Moto
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!