Arriva nel cuore di Manhattan (New York) il magico mondo di Harry Potter. Nelle scorse ore la Warner Bros ha confermato l’apertura del primo megastore ufficiale dedicato ai maghetti più famosi del mondo, si parla di “flagship”, un negozio su tre piani e di quasi 2.000 metri quadrati che aprirà al numero 935 di Broadway, accanto al palazzo di Eataly.

La vicepresidente della divisione viaggi e retail di Warner Bros, lo studio hollywoodiano dei film della serie Sarah Roots, ha dichiarato durante la conferenza stampa che questo negozio dedicato ad Harry Potter sarà il più grande del mondo. Per i fan della saga sarà una meta obbligata.

Non mancheranno esperienze interattive e la possibilità di fare foto. Per i maghi e i babbani di Manhattan, destreggiarsi tra i negozi di Diagon Alley - la via di Londra dove i maghi possono fare acquisti di ogni genere, per la scuola, il lavoro e gli hobby, cercare la propria divisa, smangiucchiare le famose caramelle "tutti i gusti più uno" e finalmente arrivare nel magico castello - sarà come ricevere la lettera da Hogwarts, .

Il negozio ospiterà la più grande collezione di prodotti Harry Potter e Bestie Fantastiche di sempre. Dai capi d’abbigliamento, ai giocattoli. Non mancheranno i libri e le bacchette magiche perfettamente realizzate come quelle dei film.

New York sembrerebbe la città più adatta dove aprire un store del genere, sia per l'ambiente commerciale all'avanguardia sia per la comunità newyorkese pronta ad abbracciare esperienze innovative.

Gli organizzatori della Warner Bros sono di fatti molto entusiasti.

Ancora non è stata comunicata la data dell’inaugurazione, si pensa durante la prossima estate, ma i fan sono già in fermento anche se c'è solo la possibilità che i prezzi assolutamente alti possano trattenere le persone.

Alcune critiche sullo store

Dopo aver lanciato la notizia Warner Bros ha rilasciato un concept art visibile a tutti, che mostra come dovrebbe apparire da fuori il negozio. Appresa la notizia, il consiglio di quartiere ha mosso le prime critiche, contestando all’unanimità le modifiche architettoniche progettate dallo studio di design Superette sulla facciata dello storico edificio di Broadway.

Al centro della polemica ci sono il progetto di un drago e aste di bandiera "stile bacchetta" all'esterno dell'edificio. Sono state infatti considerate segnaletica inappropriata. La motivazione è che "Se Harry Potter può installare un drago, Nike potrà installare una scarpa, e il fornaio dietro l'angolo un croissant. Non si sa dove si va a finire". Il Wall Street Journal ha riferito che il negozio deve modificare il suo design originale. Anche senza draghi e bacchette esterne sarà comunque un successo per i fan. Fino ad oggi infatti il merchandising ufficiale di Harry Potter è comunque andato a ruba, segno di come le modifiche esterne di cui si parla appaiono ai più troppo invasive.

Segui la pagina Curiosità
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!