Un giovane di 31 anni è stato trovato deceduto questa mattina all'alba nelle campagne vicino a Porto S.Elpidio, in provincia di Fermo, nelle Marche. Sulla schiena aveva profonde ferite da arma taglio. A dare per primo l'allarme è stato un residente del posto che si trovava a passare sulla strada della Pescolla, in contrada Corva, alla periferia della cittadina costiera. Avrebbe notato qualcosa tra i cespugli, a pochi metri dal ciglio della carreggiata e, dopo essersi avvicinato, ha scoperto la presenza del corpo senza vita del 31enne.

Una vasta chiazza di sangue copriva parte del corpo e della vegetazione dove il ragazzo era riverso. Sul posto, oltre ai sanitari del 118 che hanno potuto solo constatare il decesso, si sono recati subito i carabinieri. Questi hanno svolto i primi accertamenti appurando che si trattasse di un omicidio.

Mistero sulle cause dell'omicidio

Al momento, però, è ancora da stabilire se la vittima sia stata uccisa nel luogo dove è stata trovata o sia stata trasportata e abbandonata lì da altre zone. Intanto sono scattate subito le ricerche dei probabili autori del delitto nell'area fermana.

Posti di blocco e indagini sono in corso in tutto il territorio costiero locale, da Pedaso a Porto S.Giorgio. Molte le auto e le pattuglie in azione per cercare di arrivare il prima possibile agli assassini. Dall'ampiezza dell'operazione messa in piedi dalle forze dell'ordine, sembra che inquirenti sappiano chi possa avere compiuto l'aggressione, cogliendo di sorpresa e alle spalle il 31enne. Anche se ancora nulla trapela sulla direzione delle investigazioni.

La vittima lavorava per la Croce Verde

Il giovane ucciso si chiamava Radu Mihaita ed era di origine rumena. Viveva e risiedeva a Porto S.Elpidio, dove collaborava con la locale Croce Verde. Era molto conosciuto e ben voluto dai suoi colleghi e dagli amici in paese. Motivo per cui molti di loro non riescono a credere a quello che è accaduto e a spiegarsi le cause dell'efferato delitto. Un vero e proprio giallo che deve ancora essere dipanato dagli investigatori, i quali stanno indagando anche sulla vita e le frequentazioni della vittima.

Nel corso delle ore le ricerche degli autori dell'omicidio si stanno estendendo con controlli e perlustrazioni anche nelle altre province della regione Marche, in particolare Macerata ed Ascoli Piceno. L'auto del giovane, intanto, è stata trovata vicino alla sua abitazione. Non presenta segni o elementi che possano aiutare a ricostruire il caso. Il ragazzo rumeno era andato all'appuntamento con il suo assassino questa mattina alle 5? E' stato brutalmente accoltellato in via della Pescolla o ci è arrivato già cadavere? Gli inquirenti stanno provando a rispondere a queste ed altre domande.

Segui la nostra pagina Facebook!