Il nuovo bollettino della Protezione Civile del 26 marzo riporta che i positivi nel nostro Paese sono saliti di 6.153 unità per un totale, da inizio epidemia, di 80.593. Di questi sono 712 i nuovi morti registrati ed il loro totale in Italia sale quindi a 8.215. I guariti sono 10.361 per un incremento di 999 nelle ultime 24 ore. La situazione in Lombardia torna a peggiorare dopo i dati rassicuranti degli ultimi giorni. Il Capo dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, è stato sottoposto a tampone risultandone negativo.

Guido Bertolaso, consulente della Regione Lombardia, è stato invece trovato positivo al Coronavirus ed è attualmente ricoverato al San Raffaele di Milano. Nel mondo intanto è stata superata la quota di mezzo milione di contagi.

Aggiornamento bollettino del 26 marzo

Peggiora la situazione in Italia secondo il bollettino rilasciato oggi, 26 marzo, dalla Protezione Civile e dall’Istituto Superiore di Sanità. Di seguito i dati su base regionale.

  • Lombardia: pesante aumento dei nuovi contagi, 2.543, e totale che sale a 34.889;
  • Emilia Romagna: 762 nuovi casi e totale regionale di positivi che cresce a 10.816;
  • Veneto: 493 casi in più rispetto al bollettino precedente, totale che sale a 6.935;
  • Piemonte: 510 positivi in più e totale aggregato pari a 6.534;
  • Marche: 3.114 positivi in totale, ossia 180 in più di ieri;
  • Toscana: 254 nuovi casi e totale regionale che sale a 3.226;
  • Liguria: 262 casi in più e totale in crescita a 2.567;
  • Lazio: 195 nuovi casi, per un totale di positivi nella regione pari a 2.096;
  • Campania: i nuovi positivi sono 111 ed il totale aumenta a 1.310;
  • Provincia autonoma di Trento: 75 nuovi malati e totale che cresce a 1.297;
  • Puglia: 89 nuovi contagiati e 1.182 casi totali;
  • Friuli Venezia Giulia: più 84 casi rispetto al precedente bollettino e totale che sale a 1.223;
  • Provincia autonoma di Bolzano: 48 casi in più nelle 24 ore e totale che aumenta a 906;
  • Sicilia: sull’isola i nuovi contagiati sono 170 e il totale cresce a 1.164;
  • Abruzzo: 946 casi totali nella regione con più 133 malati rispetto al giorno precedente;
  • Umbria: sono 92 i nuovi positivi ed il totale sale a 802;
  • Valle d’Aosta: un solo nuovo caso e totale salito a 408;
  • Sardegna: i 52 nuovi contagiati sull’isola fanno salire il totale a 494;
  • Calabria: in questa regione si registrano 42 positivi in più ed un totale che cresce a 393;
  • Basilicata: 21 malati in più del dato precedente e totale che cresce a 134;
  • Molise: 30 nuovi contagi e totale che aumenta a 103.

La situazione in Europa e nel resto del Mondo

I casi di coronavirus nel mondo hanno superato quota 520.000.

Il triste conteggio è stato confermato sia dalla Johns Hopkins University che da worldmeters.info. I morti sarebbero circa 24.000 mentre il totale dei ricoverati avrebbe superato quota 123.000. La drammatica classifica è ancora guidata dalla Cina con 81.000 positivi dall’inizio dell’epidemia e circa 3900 morti. Dietro all’Italia, nuovo balzo degli Stati Uniti che salgono ad oltre 80.000 casi complessivi e 1000 morti.

Drammatica la situazione in Spagna dove i casi di coronavirus sono saliti di 10.000 unità nelle ultime 24 ore: il conteggio totale è ora di oltre 56.000 positivi e circa 4000 decessi. La Germania raggiunge i 43.000 casi e la Francia si avvicina a quota 30.000. Grave la situazione in Belgio dove si è registrato un ulteriore aumento del 20% dei casi in sole 24 ore. Tra i paesi più piccoli sono da segnalare i 3 nuovi casi di Covid-19 rilevati in Vaticano, evento che ha portato le autorità ecclesiastiche a fare un tampone (risultato negativo) a Papa Francesco.

Segui la nostra pagina Facebook!